Home > Recensioni Android > Samsung Galaxy S6 Edge, la recensione di AndroidBlog.it

Samsung Galaxy S6 Edge, la recensione di AndroidBlog.it

Lo avevamo visto in anteprima al MWC di Barcellona, ma dopo alcuni giorni di test intenso siamo pronti a darvi le nostre impressioni sul Samsung Galaxy S6 Edge. Il top di gamma coreano quest’anno nasce in due varianti, l’una Flat senza bordi curvi e l’altra Edge che, ispirata al Galaxy Note Edge, si presenta con i bordi su ambo i lati curvi, conferendo allo smartphone un design sicuramente eccezionale. 

Il Samsung Galaxy S6 Edge per Samsung è una vera e propria rivoluzione; il design è completamente differente rispetto i precedenti modelli di punta della serie S, e le prestazioni sono per la prima volta all’altezza di un vero e proprio top di gamma, grazie all’ottimizzazione di Samsung ma soprattutto alla nuova CPU Exynos adottata e realizzata dalla stessa azienda coreana.

Video recensione 

Qui di seguito trovate la nostra video recensione del Samsung Galaxy S6 Edge che abbiamo messo davvero sotto torchio in questi giorni di utilizzo; molto soddisfacente, se dovessimo riassumere il tutto in due parole. 

Unboxing 

All’interno della confezione del Samsung Galaxy S6 Edge possiamo trovare tutto ciò che di solito Samsung inserisce nei suoi top di gamma; abbiamo, infatti, lo smartphone, accompagnato da relativa graffettina per estrarre il carrellino della sim, gli auricolari di ottima qualità e con un design rinnovato, il cavo dati, manuali di istruzioni e l’alimentatore (che manca in fotografia) che supporta la ricarica veloce dello smartphone da 2A (ricarica rapida, da 0 a 100% in circa 1 ora e mezza).

x-samsung-galaxy-s6-edge-foto-7

 

Hardware e parte telefonica 

Partendo ad analizzare proprio l’hardware, quest’anno Samsung ha abbandonato per i suoi top di gamma la strada Qualcomm (e probabilmente mai più giusta scelta ha potuto fare il colosso coreano) in favore di una nuova CPU Octa-Core Exynos 7420 Quad-core 1.5 GHz Cortex-A53 + Quad-core 2.1 GHz Cortex-A57. La memoria RAM, invece, è di ben 3GB mentre lo storage interno non è espandibile ma è comunque piuttosto ampio, con varianti da 32,64 e 128GB. 

La parte multimediale anche quest’anno è tra le migliori; il Samsung Galaxy S6 Edge, infatti, possiede una fotocamera fantastica da 16 megapixel, in grado di catturare foto di altissima qualità e video di tutti i tipi, a partire dal classico FullHD, fino ad arrivare ai più impegnativi video in 4K oppure Slow Motion. La fotocamera frontale è da 5 megapixel e possiede un grandangolo anche abbastanza ampio per delle fotografie di ottima qualità (ma, se volessimo fare un paragone, sempre una spanna inferiore ad iPhone 6). 

La parte telefonica invece è di primissima qualità: si utilizza, innanzitutto, il classico standard Nano Sim da inserire nella parte superiore dello smartphone che, in ogni circostanza, ha sempre avuto un’ottima ricezione e mai nessuna perdita di segnale. Gli switch sono abbastanza veloci ed inoltre il Samsung Galaxy S6 Edge supporta le reti LTE Cat6 (il 4G+, per intenderci, disponibile solo in poche città italiane e per il momento solo con Vodafone). 

Display 5,1″ pollici QuadHD 1440×2560 pixel Super AMOLED 577ppi
SoC Samsung Exynos 7420 Quad-core 1.5 GHz Cortex-A53 + Quad-core 2.1 GHz Cortex-A57
Ram 3GB
Storage 32/64/128GB non espandibili
Fotocamera 16 megapixel con Flash Led, frontale 5 megapixel
Batteria 2600 mAh
Extra Sensore biometrico, pulsazioni cardiache, display dual edge
Connettività Wi-Fi, Bluetooth, NFC, GPS, LTE cat.6, OTG
Sistema operativo Android 5.0.2 Lollipop con TouchWiz
Dimensioni e peso  142.1 x 70.1 x 7 mm per 132 grammi 

Qui in basso, invece, potrete acquistare il Samsung Galaxy S6 Edge direttamente su Amazon. 

Design, materiali ed ergonomia 

Il design è certamente la cosa che più spiccherà quando vedrete per la prima volta questo Samsung Galaxy S6 Edge; innanzitutto si passa dalla plastica dei vecchi modelli ad un metallo nei bordi e vetro nella parte posteriore che conferisce allo smartphone un’eleganza di quelle mai viste in casa Samsung. Il display dual-edge, inoltre, è la particolarità di questo S6 Edge che, sotto questo punto di vista, può definirsi l’unico in circolazione. 

I materiali, come dicevamo, sono di altissima qualità: il vetro della back cover è sì elegantissimo, ma nello stesso momento tende sempre a trattenere leggermente impronte il che non è un fattore certamente positivo, anche perchè va a “rovinare” un design veramente eccezionale; in ogni caso il fenomeno non è esagerato, per cui passandolo anche sulla maglietta lo smartphone ritornerà come nuovo.

A primo impatto, quando utilizzerete per i primi momenti questo Samsung Galaxy S6 Edge vi troverete un po’ spiazzati per la presenza dello schermo dual-edge ma dopo qualche giorno di pratica noterete di come durante l’utilizzo sia davvero comodissimo avere quei due bordi laterali che però, rispetto a Galaxy Note Edge, rimangono poco sfruttati a livello funzionale. I 5,1″ pollici, poi, sono la dimensione perfetta  in uno smartphone: che siate a piedi, o in bicicletta, è davvero un piacere utilizzare il device, anche solamente con una mano. 

Display 

Se siete nostri lettori fissi, sicuramente ricorderete una nostra frase nella quale vi dicevamo che, a nostro parere, i display a bordo dei top di gamma Samsung fossero i migliori in circolazione; bene, con il Samsung Galaxy S6 Edge ancora una volta siamo al top. Partendo dalla risoluzione, mostruosa, QHD 1440×2560 pixel e continuando con la densità di pixel altissima di ben 577ppi a bordo di un brillantissimo schermo Super AMOLED, il Galaxy S6 Edge esce dai nostri test con voti altissimi, persino sotto la luce del sole dove aumenta ancor di più la luminosità massima, dandoci dei colori veramente eccezionali. 

x-samsung-galaxy-s6-edge-foto-9

La luminosità è eccezionale, i colori riprodotti sono fantastici e l’angolo di visuale è ottimo. Il sensore di luminosità automatica, poi, svolge molto bene il suo compito.

Multimedia 

Quest’anno è tutto rinnovato sul top di gamma Samsung; l’altoparlante, infatti, passa dalla back cover alla parte inferiore del dispositivo, accanto al connettore MicroUSB per la ricarica. La qualità è molto buona ed il volume anche piuttosto alto; la posizione, poi, è strategica ed in ogni situazione si riesce ad ascoltare in modo eccellente l’audio. 

La riproduzione dei nostri sample video in FullHD e 2K avviene senza alcun tipo di problema; il Samsung Galaxy S6 è il top in queste circostanze ed il suo schermo curvo ci dà una sensazione quasi di immersione quando si guardano video oppure anche semplici foto.

Il comparto multimediale si conclude con l’analisi gaming, con il solito Asphalt 8: le prestazioni della Cpu Exynos di Samsung sono veramente eccellenti e non danno mai alcun cenno di debolezza. Asphalt 8 gira in modo superbo, non ci sono rallentamenti e persino le temperature del dispositivo restano piuttosto basse, nota positiva rispetto ad HTC One M9 di cui vi abbiamo già parlato. 

Fotocamera 

In linea con ciò che abbiamo detto relativamente al display, anche la fotocamera del Samsung Galaxy S6 Edge è una tra le migliori al momento in circolazione, e non parliamo del numero dei megapixel che qui sono “solamente” 16, bensì della qualità fotografica che si ottiene dai vari scatti nelle diverse situazioni con S6 Edge. Innanzitutto qui trovate alcune delle fotografie che abbiamo scattato con Samsung Galaxy S6 Edge nei giorni di test e come vedete la qualità è davvero molto alta.

Colori ottimi e definizione eccellente nelle fotografie e nelle macro scattate in diurna, dove la camera del top di gamma Samsung è probabilmente la migliori; la taratura dei colori è perfetta, ogni colore che vedete in foto è lo stesso identico anche nella realtà senza nessuna manipolazione da parte del software di Samsung. 

Le fotografie in notturna, poi, non ci hanno stupito moltissimo quando si è completamente al buio e si utilizza il flash e lo vedete qui sopra: discorso differente, invece, se si è al buio ed il soggetto da illuminare è nelle vicinanze, situazione in cui il risultato finale è anche piuttosto buono (foto 1 e foto 9). 

Screenshot_2015-04-15-15-09-26

Modalità di scatto presenti nell’interfaccia del Samsung Galaxy S6 Edge

Qui in alto, invece, c’è uno screen delle modalità di scatto a disposizione sul Samsung Galaxy S6; come vedete è possibile realizzare anche video in Slow Motion oppure altri velocizzati, oltre che scattare fotografie in modo del tutto manuale (ma con risultati non ottimi se non si è competenti in materia fotografica). In basso, invece, trovate i sample video che abbiamo registrato in tutte le modalità disponibili sul Galaxy S6 Edge: il classico FullHD, il FullHD in 60fps, ovviamente un simpatico slow motion e in 4K. 

Software 

A livello software il Samsung Galaxy S6 quest’anno ci ha piacevolmente sorpresi; in passato i Galaxy della serie S nonostante appartenessero alla fascia dei top di gamma non avevano prestazioni esaltanti nell’utilizzo generale, ma quest’anno grazie all’ottimizzazione di Samsung e probabilmente anche ai nuovi processori, il Samsung Galaxy S6 Edge è tra i top di gamma più veloci del momento, oltre che quello con un’interfaccia grafica piuttosto piacevole da guardare. 

Inoltre, come già visto su Galaxy della serie A, anche sul nuovo S6 Edge è presente la sezione Temi che ci permette di modificare radicalmente l’interfaccia software dello smartphone. Il tutto, ovviamente, avviene a bordo di Android 5.0.2 Lollipop, personalizzato dal colosso coreano. 

Funzionalità Extra 

Inauguriamo una sezione in più per questo smartphone che la merita effettivamente tutta. Le particolarità, infatti, non sono poche, e partono proprio dal display dual edge che comunque non è pienamente sfruttato a livello software se non qualche piccola funzione visibile sul bordo destro, come quella che vedete qui in basso. E’ infatti possibile visualizzare oltre l’ora e la data, le previsioni meteo, le ultime news che verranno sincronizzate con Yahoo News ed anche le ultime notifiche ricevute a bordo del dispositivo.  

Trascinando, invece, dal bordo destro superiore verso la sinistra verranno fuori dei tondini che non sono altro che delle scorciatoie per raggiungere i contatti preferiti che magari utilizziamo più spesso. 



x-samsung-galaxy-s6-edge-foto-10

Altre particolarità sono, invece, il sensore biometrico migliorato di oltre il 100% rispetto la scorsa versione già vista sul Samsung Galaxy S5 che, durante i test abbiamo addirittura disabilitato per quanto era scomoda; sul Samsung Galaxy S6 Edge, invece, si ha una precisione del sensore davvero ottima, circa 8 volte su 10 sblocca il dispositivo al primo colpo. Non manca neanche quest’anno il sensore per le pulsazioni cardiache che va ad integrarsi in modo superbo alla suite S-Healt che si è aggiornata ed è diventata ancor più interessante dello scorso anno. 

Autonomia 

Ciò che non ci ha esaltati è sicuramente la batteria; soli 2600 mAh che in uno spessore tanto ridotto come quello del Samsung Galaxy S6 Edge sono più che buoni. In ogni caso nella giornata stress non è arrivato fino in fondo e per chi possiede un Samsung Galaxy S5 possiamo dire quasi con certezza che la durata della batteria del nuovo top di gamma è decisamente inferiore rispetto al modello dell’anno scorso. 

Poco meno di 12 ore di utilizzo con circa 2ore e mezza di schermo attivo; considerando di essere stati quasi sempre sotto rete H+, il risultato è sì accettabile ma certamente ci si sarebbe aspettati molto di più. C’è da dire, però, che sono disponibili all’utente due opzioni di risparmio energetico: la prima è quella classica, che disattiva connessioni, limita il processore e quant’altro, mentre la seconda è l’Ultra risparmio energia che riduce all’osso le funzioni del nostro smartphone facendolo sembrare un cellulare dei primi anni ’90. 

Conclusioni 

Samsung Galaxy S6 Edge insieme a suo fratello in versione Flat non è un top di gamma, bensì IL top di gamma di questo 2015. Quest’anno Samsung ha stravolto le carte in tavola: design al top, materiali di costruzione eccellenti, hardware senza precedenti ed ottimizzazione software mai vista a bordo di uno dei Galaxy S delle ultime generazioni. Questo Samsung Galaxy S6 Edge possiede tutte le caratteristiche per diventare il vostro smartphone prescelto per il 2015, se non fosse solamente per la batteria che è l’unico aspetto che non ci ha pienamente convinti.

I prezzi di vendita, come sempre appena i device Samsung vengono presentati, sono davvero altissimi ma si prospetta già un veloce calo dei prezzi di listino nei vari store online che, tra qualche settimana, proporranno il Samsung Galaxy S6 Edge a prezzi davvero appetibili. A voi è piaciuto? Lo comprereste? 

Pro

  • Design e materiali
  • Fotocamera
  • Display

Contro

  • Prezzo troppo alto rispetto alla variante Flat
  • Batteria
Lo avevamo visto in anteprima al MWC di Barcellona, ma dopo alcuni giorni di test intenso siamo pronti a darvi le nostre impressioni sul Samsung Galaxy S6 Edge. Il top di gamma coreano quest'anno nasce in due varianti, l'una Flat senza bordi curvi e l'altra Edge che, ispirata al Galaxy Note Edge, si presenta con i bordi su ambo i lati curvi, conferendo allo smartphone un design sicuramente eccezionale.  Il Samsung Galaxy S6 Edge per Samsung è una vera e propria rivoluzione; il design è completamente differente rispetto i precedenti modelli di punta della serie S, e le prestazioni sono per la prima…

Score

Design e materiali - 9
Hardware - 9
Display - 9.5
Multimedia - 9
Autonomia - 7.5
Fotocamera - 9
Software - 9

8.9

Eccellente!

Conclusione : Samsung stravolge le carte in tavola, il suo top di gamma di quest'anno è davvero perfetto!

9
  • War 78

    Ciao a tutti, sono molto interessato a questo S6 edge, mi é stato detto che mettendo lo schermo in modalità “luminosità automatica” l’autonomia ne guadagna parecchio (3G attivo e spotify accesi quasi sempre, 1 giorno e mezzo mi dicono)

    Me lo potete confermare/smentire?

    Grazie