Home > Recensioni Android > Recensione Wiko Lenny, la proposta low cost francese

Recensione Wiko Lenny, la proposta low cost francese

Spesso abbiamo parlato di smartphone il cui prezzo è davvero contenuto, smartphone rivolti soprattutto agli utenti medi che non pretendono grandi performance dal proprio dispositivo, o più semplicemente vogliono un device che svolga al minor prezzo possibile tutte le operazioni quotidiane: oggi parliamo di Wiko Lenny, la proposta low cost dell’azienda francese che abbiamo avuto modo di testare.

Lo smartphone è uno comodo 5″ pollici  dal prezzo di 99 euro e con un hardware non tra i migliori in circolazione: scopriamolo insieme.

Video recensione

In effetti, cosa compriamo al giorno d’oggi con 99 euro? Scoprite questo Wiko Lenny nella nostra recensione!

Unboxing

Confezione robusta e solida quella del Wiko Lenny, che al suo interno è davvero ben dotata. Abbiamo, infatti, lo smartphone, il caricatore USB con presa ovviamente europea, il cavo dati e dei manuali di istruzione e garanzia curati e dettagliati fino all’ultimo, oltre che tradotti in più lingue.

20141028_143155_Wiko Lenny

A sorpresa, come vedete in foto, abbiamo anche trovato in dotazione diversi adattatori per le schede sim (caratteristica ormai fissa in ogni smartphone Wiko), in modo da poter utilizzare ogni tipologia di sim.

Hardware e parte telefonica

Insomma, considerando il prezzo di 99 euro, l’hardware non sarà certamente di prima classe. A bordo, infatti, troviamo un processore Dual Core (presumibilmente un MTK6572) con frequenze pari a 1,3GHz e soli 512MB di ram che spesso si dimostrano molto pochi, nonostante il sistema sia ben ottimizzato e monti Android 4.4 KitKat. La fotocamera è da 5 megapixel posteriormente e quella frontale, invece, da 1,2 megapixel: le foto non sono un granchè, forse poco più che accettabili.

La parte telefonica, che come già detto ci dà l’opportunità di utilizzare due schede sim in formato standard, è leggermente sotto tono: nello stesso punto preso in analisi, con Wiko Lenny avevamo 1 tacca di segnale a disposizione, mentre con altri oscillavamo tra 3 e addirittura 4. Qui di seguito trovate la scheda tecnica completa del prodotto.

Scheda tecnica Wiko Lenny

Display 5.0″ pollici FWGA 854×480 pixel TFT
SoC Mediatek MT6572 Dual Core 1.3 GHz
RAM 512MB
Storage 4GB espandibili con MicroSD
Fotocamera 5 megapixel con flash, 1.2 megapixel frontale
Batteria 1800 mAh
Connettività Wi-Fi, Bluetooth, GPS
Sistema operativo Android 4.4 KitKat
Dimensioni e peso 143 x 73 x 9.6mm per 174 grammi

Come dicevamo in apertura, lo smartphone è davvero low cost ed accessibile a tutti gli utenti, sia a chi si affaccia in questo nuovo mondo, sia a chi vuole semplicemente uno smartphone e spendere poco. Di seguito il link all’acquisto da Amazon a poco meno di 100 euro.

Design, materiali ed ergonomia

Sicuramente non un campione di bellezza, il Wiko Lenny, che però ci dà una sensazione di robustezza quando lo abbiamo in mano, il che risulta positivo per la “resistenza” del dispositivo alla varie cadute che lo possono minacciare. Al di là di ciò, lo spessore e il peso non sono molto contenuti, nonostante si parli di uno smartphone costruito interamente in plastica.

Quanto ad ergonomia, i 5″ pollici non si sentono affatto: si riesce ad utilizzare lo smartphone anche solo con una mano quasi in ogni situazione e la scocca in plastica ci dà un buon grip con il dispositivo che, dunque, si tiene bene in mano.

Come già detto, i materiali sono curati (fiore all’occhiello dei dispositivi Wiko) anche se completamente plastici: lo smartphone sembra resistente, ma effettivamente solo qualche caduta potrebbe svelarci la verità.

Display

Risoluzione piuttosto bassa la FWGA di questo Wiko Lenny (soli 854×480 pixel) ed effettivamente nell’utilizzo quotidiano, soprattutto se possediamo uno smartphone con risoluzione HD o semplicemente anche di fascia media, si notano le differenze dagli altri schermi. I colori non sono molto brillanti, soprattutto anche per ciò che concerne la qualità dei bianchi.

20141028_143332_Wiko Lenny

L’angolo di visione è veramente pessimo: inclinando lo smartphone, infatti, i colori cambiano letteralmente e pian piano non si riesce neanche a guardare e a distinguere i contenuti. I pixel, poi, capita in alcune situazioni che siano molto evidenti e sicuramente questo non va a favore del Wiko Lenny.

Multimedia

Piccolo l’altoparlante collocato nella back cover posteriore: ovviamente ne è presente solo uno che complessivamente ci dà un suono qualitativamente buono, ma in quanto a volume siamo un po’ sottotono. Funziona bene l’effetto “eco” se poggiamo lo smartphone su un piano, mentre se lo abbiamo in tasca risulta un po’ più critica la cosa.

Riproduzione video FullHD leggermente scattosa: la qualità, come prevedibile, non è altissima data la presenza di un display non molto risoluto, ma anche la fluidità manca, in quanto con soli 512MB di ram e un processore solo dual core, risulta difficile la riproduzione del video senza troppi problemi.

Asphalt 8, invece, funziona bene ma con dettagli ridotti: inutile dire che è ingiocabile con dettagli elevati e lagga anche nei menu iniziali. A dettagli bassi, invece, si può anche fare qualche piccola partita.

Fotocamera

Gestione della fotocamera un po’ particolare: innanzitutto abbiamo una fotocamera da 5 megapixel che che non permette di mettere a fuoco manualmente, ma può farlo solo in modo automatico (quando capita, ahimè) ed il risultato in foto è ovviamente deludente. Qui in basso potete vedere degli scatti con la fotocamera posteriore (con poca luce la foto è evidentemente sfuocata).

Probabilmente sembra di essere tornati indietro di qualche anno con la tecnologia, ma non si può pretendere granchè da un dispositivo a questo prezzo. Infine la registrazione video avviene fino alla risoluzione massima di 1280×720 pixel e la qualità del video è pressochè identica a quella delle foto.

Software

Zero personalizzazioni e buona ottimizzazione a livello software: poco da dire sulla versione 4.4 di Android presente su questo Wiko Lenny che, sostanzialmente, si presenta ben funzionale nelle operazioni quotidiane e non affetto da alcun tipo di rallentamento durante l’utilizzo (se non quelle multimediali, come i giochi).

Interfaccia Pure Google praticamente senza alcun tocco da parte di Wiko che, in ogni modo, ha preferito lasciare il più leggera possibile l’interfaccia utente del suo smartphone low cost.

Autonomia

1800 mAh sicuramente non sono molti, ma visto l’hardware non molto potente si riesce ad avere un’autonomia dignitosa senza particolari problemi di sorta durante l’utilizzo: si trascorre la giornata di utilizzo (anche intenso) con molta facilità, merito anche del display ad una risoluzione non altissima (che probabilmente è stata una scelta mirata).

Conclusioni

Senza dubbio si tratta di un prodotto di fascia bassa, visto il prezzo piuttosto contenuto di soli 99 euro. Ad ogni modo le prestazioni sono quel che sono, anche se nell’utilizzo quotidiano, con le classiche operazioni, non si dovrebbero avere particolari problemi e/o rallentamenti.

Ovviamente l’acquisto è consigliato a chi non pretende grosse cose dal proprio smartphone e soprattutto a chi non ha intenzione di spendere cifre esorbitanti per lo smartphone di ogni giorno.

Pro

  • Prezzo
  • Robustezza

Contro

  • Fotocamera
  • Display

Spesso abbiamo parlato di smartphone il cui prezzo è davvero contenuto, smartphone rivolti soprattutto agli utenti medi che non pretendono grandi performance dal proprio dispositivo, o più semplicemente vogliono un device che svolga al minor prezzo possibile tutte le operazioni quotidiane: oggi parliamo di Wiko Lenny, la proposta low cost dell'azienda francese che abbiamo avuto modo di testare. Lo smartphone è uno comodo 5" pollici  dal prezzo di 99 euro e con un hardware non tra i migliori in circolazione: scopriamolo insieme. Video recensione In effetti, cosa compriamo al giorno d'oggi con 99 euro? Scoprite questo Wiko Lenny nella nostra recensione! Unboxing…

Score

Hardware - 6
Design e materiali - 6
Display - 5.5
Multimedia - 6.5
Fotocamera - 5.5
Autonomia - 7

6.1

Economico

Conclusione : 99 euro è il suo prezzo e le prestazioni sono strettamente collegate.

6

SCELTI DA NOI PER TE