Home > News su Android, tutte le novità > Vivaldi rilascia il primo browser web per Android Automotive

Vivaldi rilascia il primo browser web per Android Automotive

Vivaldi browser web Android Automotive

Sappiamo bene che i piani di Google per il settore automobilistico vanno ben oltre Android Auto. Mentre quest’ultimo si occupa solo della gestione dell’infotainment, il colosso americano sta puntando fortissimo su Android Automotive (appena aggiornato alla versione 12) per le gestione totale dell’elettronica delle automobili. 

Il nascente sistema operativo Android Automotive di Google non è ancora disponibile su molte auto e la selezione delle app a volte può sembrare limitata, ma oggi aggiunge un browser web al suo arsenale. E no, non intendiamo Chrome. Da oggi, il browser Vivaldi incentrato sulla privacy è disponibile sui veicoli Polestar 2. È la prima volta per Android Automotive e per l’azienda, che non aveva ancora offerto il suo software sui veicoli prima di oggi.

Vivaldi afferma che la sicurezza è stata una delle sue priorità principali durante il porting del browser su Android Automotive. A tal fine, è possibile avviare una sessione solo quando l’auto è parcheggiata e, se si avvia lo streaming di qualcosa e poi si riprende a guidare, Vivaldi limiterà il video al solo audio.

Naturalmente, anche la privacy era una priorità per il team. Il browser non memorizzerà i dati di navigazione sull’auto ogni volta che apri una scheda privata. Se desideri trasferire i dati tra dispositivi, è possibile farlo accedendo al proprio account Vivaldi. Queste informazioni sono qualcosa a cui l’azienda dice che Polestar (o le altre aziende automobilistiche che baseranno i proprio modelli su Android Automotive) non sarà in grado di accedere.

La versione Android Automotive di Vivaldi si basa sulla versione mobile dell’azienda. Non sono presenti alcune funzionalità disponibili nella versione desktop, come ad esempio  le schede a fisarmonica. Quando presenti nel codice, Vivaldi ha disabilitato una manciata di altre funzionalità possibilità di  scaricare file e scansionare codici QR. 

VIA