Home > News su Android, tutte le novità > Mediatek Dimensity 9000 batte Google Tensor e Snapdragon 888 nei benchmark IA

Mediatek Dimensity 9000 batte Google Tensor e Snapdragon 888 nei benchmark IA

Mediatek Dimensity 9000

Il MediaTek Dimensity 9000 è uno dei chipset più attesi per i top di gamma del 2022. Costruito su un nodo a 4 nm da TSMC e con una CPU basata sull’architettura ARMv9, sarà una lotta serrata con i SoC Qualcomm e Samsung.

Nelle scorse ore sono stati caricati nel database AI Benchmark alcuni risultati ottenuti sfruttando uno smartphone (probabilmente un reference design) dotato di Mediatek Dimensity 9000 con un punteggio medio di 692,5, lasciando l’attuale concorrenza nella polvere. Di seguito è riportata una tabella riepilogativa.

SoC CPU Cores AI Accelerator Anno AI Score, K
MediaTek Dimensity 9000 1×3.05 GHz X2 & 3×2.85 GHz A710 & 4x A510 APU 5.0 2021 692.5
Google Tensor 2×2.8 GHz X1 & 2×2.25 GHz A76 & 4×1.8 GHz A55 Google Tensor TPU 2021 256.9
Exynos 2100 1×2.9 GHz X1 & 3×2.80 GHz A78 & 4×2.2 GHz A55 GPU (Mali-G78 MP14) 2021 183.5
HiSilicon Kirin 9000 1×3.13GHz + 3×2.54GHz A77 & 4×2.04GHz A55 GPU (Mali-G78 MP24) 2020 174.1
Google Tensor 2×2.8 GHz X1 & 2×2.25 GHz A76 & 4×1.8 GHz A55 GPU (Mali-G78 MP20) 2021 172.5
Snapdragon 888 1×2.84 GHz & 3×2.42 GHz & 4×1.80 GHz Kryo 680 GPU (Adreno 660) 2020 164.8

Come potete vedere, il risultato del Mediatek Dimensity 9000 è impressionante ma, allo stesso tempo, il confronto è stato fatto con il Qualcomm Snapdragon 888 e il Google Tensor: se il SoC di Google ci sta bene nel confronto in quanto lanciato solo poche settimane fa (proprio con l’IA come punto cardine), il confronto con Qualcomm è un po’ inutile in quanto si mettono a confronto un chip pensato per il 2022 e uno pensato per il 2021 (anche se gli annunci ufficiali sono avvenuti rispettivamente nel 2021 e nel 2020). 

Sarà interessante vedere una serie di benchmark legati alla IA del nuovo Snapdragon 8 Gen 1, così da avere un confronto alla pari con il Mediatek Dimensity 9000. E non sarebbe male neanche avere un confronto con l’Apple A15 Bionic, anche se in tal caso entrano in gioco diverse altre variabili che compromettono il confronto.

VIA