Home > News su Android, tutte le novità > Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro ufficiali: Tensor SoC e nuove fotocamere | Prezzi

Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro ufficiali: Tensor SoC e nuove fotocamere | Prezzi

Google Pixel 6 Pass

Google ha presentato definitivamente i nuovi smartphone Pixel 6 e Pixel 6 Pro, fornendo gli ultimi dettagli rimasti ancora misteriosi dopo l’annuncio avvenuto nei mesi scorsi.

Quando si tratta di hardware, l’unica vera domanda rimasta insoluta è come si comporta il nuovo Tensor SoC perché, la maggior parte delle altre specifiche che Google ha stipato, sono note e di alta qualità.

Google Pixel 6 Pro

Google Pixel 6 Pro

Ci sono 12 GB di RAM: 4 GB in più rispetto al Pixel 5 e il doppio rispetto al Pixel 4, probabilmente l’ultimo “vero” telefono di punta di Google. Le opzioni di archiviazione si estendono da 128 GB a 512 GB con tecnologia UFS 3.1.

  • Dimensioni e peso: 163,9×75,9×8,9mm per 210g
  • Display: Smooth Display OLED LTPO da 6,7″ QHD+, 19,5:9, 512ppi, HDR10+, refresh rate 120Hz, rapporto schermo-scocca 89%, contrasto 1.000.000:1
  • SoC: Google Tensor con co-processore Titan M2
  • Memoria:
    • 12GB di RAM
    • 128/256GB interna non espandibile
  • Connettività: 5G sub-6GHz, WiFi 6E, Bluetooth 5.2, NFC, GPS, Glonass, Galileo, QZSS, dual SIM (SIM+eSIM)
  • Sensore delle impronte digitali integrato nel display
  • Certificazione: IP68
  • Fotocamere:
    • anteriore: 11,1MP, 1,22um, f/2,2, FF, FOV 94°
    • posteriori:
      • 50MP principale octa PD Quad Bayer. 1,2um, f/1,85, FOV 82°, 1/1,31″, Super Res Zoom fino a 7x
      • 12MP ultra grandangolare, 1,25um, f/2,2, FOV 106.5°
      • 48MP tele, 0,8um, f/3,5, FOV 23,5°, sensore 1/2″, OIS, zoom ottico 4x, Super Res Zoom fino a 20x
  • Batteria: 5.003mAh, ricarica certificata Qi, cablata 30W
  • Sistema operativo: Android 12 con Material You
  • Colorazioni: Stormy Black, Cloudy White, Sorta Sunny

Il Google Pixel 6 Pro ha un grande display da 6,7 ​​pollici con risoluzione QHD+ da 1440p che raggiunge un’elevata frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Grazie alla tecnologia LTPO, è possibile per lo smartphone ridurre in modo adattivo tale frequenza di aggiornamento quando necessario fino a 10Hz. A protezione trova spazio il Corning Gorilla Glass Victus, lo stesso del retro del telefono, mentre il sensore di impronte digitali è posizionato sotto il display (ottico, non ultrasonico).

Google Pixel 6 Pro

Una grande batteria da 5.000 mAh promette una longevità decente, oltre a una ricarica rapida: 30 W cablati con standard PPS relativamente inutilizzato per USB Power Delivery e velocità fino a 23 W durante la ricarica in modalità wireless con il caricabatterie di Google, oltre alla ricarica wireless inversa.

E quando si tratta di connettività, ottieni ciò che ci si aspetta nel 2021: mmWave 5G opzionale, l’ultimo Wi-Fi 6W a 6GHz, Bluetooth 5.2, NFC e la nuova funzionalità UWB che, al momento, non fa molto ma è la base per la funzione Digital Car Key.

Le fotocamere sono al centro dell’attenzione quest’anno, offrendo il primo vero aggiornamento al sensore primario che i Pixel abbiano mai avuto. Google è passato dal vecchio Sony IMX 363 da 16 MP a un sensore da 50 MP molto più grande. Google afferma di poter catturare il 150% di luce in più.

Anche la fotocamera ultra-wide è nuova, con una risoluzione di 12 MP che, pur essendo inferiore rispetto ai Pixel 5, ha pixel più grandi che dovrebbero migliorare la capacità di raccolta della luce. E, naturalmente, c’è il nuovo teleobiettivo periscopio che è tutto nuovo e cattura i contenuti con uno “zoom” ottico di 4x rispetto alla fotocamera principale, supportando ulteriormente il Super Res Zoom fino a 20x.

Google Pixel 6

Google Pixel 6

Per quanto riguarda l’hardware, Pixel 6 condivide alcune delle componenti con il modello Pro. Troviamo ancora il nuovo chipset Tensor, ma ha meno RAM e un’opzione di archiviazione massima più piccola, abbinata a una batteria più piccola e una ricarica wireless veloce leggermente più lenta (21 W contro 23 W).

  • Dimensioni e peso: 158,6×74,8×8,9mm per 207g
  • Display: Smooth Display OLED da 6,4″, 20:9, FHD+, 411ppi, refresh rate 90Hz, Always-on con At a Glance e Now Playing, contrasto 1.000.000:1, HDR
  • SoC: Google Tensor, co-processore Titan M2
  • Memoria:
    • 12GB di RAM
    • 128GB interna non espandibile
  • Connettività: 5G sub-6GHz, USB-C gen1, WiFi 6E, Bluetooth 5.2, NFC, GPS, Glonass, Galileo, QZSS, BeiDou, dual SIM (SIM+eSIM)
  • Sensore delle impronte digitali integrato nel display
  • Certificazione IP68
  • Fotocamere:
    • anteriore: 8MP, 1,12um, f/2,0, FF, FOV 84°
    • posteriori:
      • 50MP principale octa PD Quad Bayer. 1,2um, f/1,85, FOV 82°, 1/1,31″, Super Res Zoom fino a 7x
      • 12MP ultra grandangolare, 1,25um, f/2,2, FOV 114°
  • Batteria: 4.614mAh con ricarica a 30W, certificazione Qi, Battery Share
  • Sistema operativo: Android 12 con Material You
  • Colorazioni: Stormy Black, Sorta Seafoam, Kinda Coral

La fotocamera frontale del Pixel 6 non ha un campo visivo ampio come quello del Pixel 6 Pro o una risoluzione così alta. Quando si tratta di connettività, manca il supporto per la tecnologia UWB. Non c’è un teleobiettivo, quindi il Super Res Zoom è meno efficace. E il Pixel 6 utilizza Gorilla Glass 6 per la parte posteriore rispetto al Victus di 6 Pro.

Anche il display è molto diverso. Sebbene i due dispositivi siano di dimensioni simili, Pixel 6 ha un display a risoluzione inferiore a “solo” 1080p, raggiungendo una densità di pixel inferiore e una frequenza di aggiornamento di 90Hz inferiore. Tuttavia, è un display piatto, a differenza della versione con bordi curvi del Pixel 6 Pro, che alcuni apprezzeranno. Purtroppo manca anche la tecnologia LTPO, il che potrebbe intaccare la durata della batteria.

Disponibilità e prezzi

Google Pixel 6 Pro

Purtroppo l’Italia non fa parte dei primi mercati in cui i Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro saranno disponibili. Volendo fare un raffronto con la Francia, gli smartphone sono disponibili in preordine con prezzi di:

  • Pixel 6: 649 euro
  • Pixel 6 Pro
    • 128GB: 899 euro
    • 256GB: 999 euro