Home > Smartphone Android > FairPhone il primo smartphone equo solidale

FairPhone il primo smartphone equo solidale

fairphone_home

Oggi vogliamo parlarvi di FairPhone, il primo smartphone animato dal sistema operativo del robottino verde Android, che non si distingue tanto per le sue caratteristiche tecniche o per le sue prestazioni, quanto piuttosto per essere un dispositivo equo solidale, assemblato con materiali ben controllati, che non provengono da zone disagiate, all’interno di aree produttive dove i dipendenti non vengono sfruttati, ma godono di buone condizioni lavorative.

fairphone_home

Un po’ di storia

Il progetto FairPhone è nato in Olanda qualche anno fa, inizialmente come una campagna di sensibilizzazione della collettività, sulla provenienza dei minerali utilizzati per la produzione dei dispositivi di elettronica di consumo. Solo qualche tempo dopo l’iniziativa acquista una forma più concreta con l’idea di realizzare uno smartphone Android, basato su filosofie differenti, partendo dal produttore ed arrivando al consumatore, quindi riguardanti la provenienza dei materiali, l’assemblaggio e la distribuzione.

Il dispositivo FairPhone, infatti, viene realizzato con l’utilizzo di materiali provenienti da una filiera trasparente, che pone particolare attenzione sia sulla provenienza della materia impiegata per ciascun componente, sia sulla manodopera utilizzata, sia sull’impatto sociale ed ecologico che tale produzione comporta, tutte informazioni che, attraverso il sito ufficiale dello smartphone, sono rese disponibili al pubblico, per mostrare al mondo intero che esistono modi alternativi, ed eticamente più corretti di come spesso purtroppo succede, di produrre.

fairphone_van_bas_abel_1

A riguardo della nascita dell’idea del dispositivo FairPhone, Van bas Abel, fondatore dell’omonima fondazione olandese e CEO dell’azienda produttrice Waag, si esprime con queste parole:

“Il progetto FairPhone nasce dall’idea di realizzare uno smartphone etico, ovvero un prodotto che sia ecocompatibile e che riconosca la giusta dignità alle persone che lavorano in tutta la filiera, dall’estrazione dei materiali fino all’assemblaggio”

Costi di produzione

Gli stessi principi di trasparenza vengono utilizzati anche per quanto riguarda i costi di produzione e, infine, di vendita di FairPhone, infatti per questo motivo l’azienda ha pubblicato una ripartizione delle spese economiche necessarie per la realizzazione del suo primo smartphone, che mostra tutti le varie voci dei costi di produzione.

Parlando di FairPhone, l’abbiamo definito il primo smartphone Android equo solidale, quindi una domanda che potrebbe sorgere spontanea sarebbe: In che modo è possibile garantire la qualità ad un costo più basso rispetto alla concorrenza e, sopratutto, in maniera etica?

Per rispondere a questa domanda, ancora una volta, lasciamo la parola a Van bas Abel che, a riguardo delle spese per la realizzazione del FairPhone esprime:

“Abbiamo avuto il sogno di stabilire quali costi sono in realtà essenziali e inclusi e li abbiamo praticamente inseriti in tre diverse categorie”

Per quanto riguarda le tre diverse categorie di costi per la produzione di FairPhone ai quali fa riferimento il CEO dell’azienda, in primo luogo abbiamo i costi diretti legati alla produzione come, ad esempio, i componenti per costruire ogni smartphone, la fabbricazione e l’assemblaggio, l’imballaggio, le royalties ed i costi di transazione per la distribuzione e la vendita.

fairphone_produzione_1

In secondo luogo abbiamo i costi fissi del progetto, legati alle attività che devono essere necessarie per produrre uno smartphone come, ad esempio, lo sviluppo del progetto, l’intero processo di certificazione ed il lavoro in ambito legale.

Infine, abbiamo i costi fissi per iniziare e portare avanti il business del FairPhone, come, ad esempio i costi del personale, degli uffici, dei magazzini e degli ambienti di lavoro in genere, nonché dei sistemi informatici.

Per quanto riguarda, invece, la parte etica del progetto del FairPhone una cifra a parte, pari a 22 euro, è stata scelta per essere destinata a favorire progetti di sviluppo equo sostenibile, che vanno dalla realizzazione di software open-source, alla ricerca di materie prime eque, al benessere dei lavoratori, fino al riciclo.

FairPhone: caratteristiche tecniche

Andando a parlare delle caratteristiche tecniche del FairPhone, come abbiamo detto ad inizio articolo, è inutile che ci aspettiamo un display eccezionale, un processore super performante o un case realizzato con materiali pregiati, tutte qualità che, magari, nascondono dietro storie poco liete come lo sfruttamento del lavoro, talvolta anche minore, o la provenienza di materiali derivati da miniere i cui i proventi vengono destinati per finanziare guerre nei Paesi più poveri.

Niente di tutto questo contraddistingue il FairPhone, piuttosto, così come suggerisce il nome stesso del dispositivo, il fatto che sia un prodotto fair parola che, tradotta dall’inglese all’italiano, sta a significare: equo, etico, giusto.

fairphone_caratteristiche_tecniche

Ciononostante il comparto hardware del FairPhone pur non puntando tutto sulle caratteristiche tecniche, risulta comunque notevole, collocando lo smartphone tra i dispositivi di fascia media, tant’è che al suo interno troviamo:

  • Display da 4,3 pollici con risoluzione qHD pari a 960 × 540 pixel protetto da vetro Dragontrail
  • Processore quad core Mediatek MT6589M con frequenza di clock pari a 1,2 GHz
  • 1 GB di memoria RAM
  • 16 GB di memoria interna, dedicati allo storage dei dati ed espandibili tramite schede microSD fino a 64 GB
  • Fotocamera posteriore con sensore da 8 megapixel
  • Fotocamera anteriore con sensore da 1,3 megapixel
  • Batteria da 2.000 mAh
  • Connettività 3G, WiFi, Bluetooth 3.0, GPS, supporto dual SIM
  • Sistema operativo Android 4.2.2 con interfaccia open source sviluppata da Kwame Corporation

Come abbiamo potuto ben leggere dalle caratteristiche tecniche appena elencate del FairPhone il sistema operativo a bordo è Android 4.2.2 personalizzato appositamente per questo dispositivo, a partire dall’animazione di avvio fino all’interfaccia utente in stile HALO. I pulsanti rapidi, infatti, li troviamo tutti nascosti all’interno di un arco che possiamo richiamare effettuando un tap con le dita in prossimità del bordo del display.

Evidenziamo inoltre che la batteria del FairPhone è removibile, così come la scocca posteriore, dove al suo interno trovano alloggiamento due ingressi per la SIM card e lo slot per le schede di memoria microSD.

Quelle del FairPhone, insomma, non sono specifiche tecniche all’ultimo grido, ma sono più che sufficienti per un utilizzo normale del dispositivo. Inoltre, con un po’ di lungimiranza e sensibilità, se ci fermassimo un attimo a pensare che il dispositivo è eticamente sostenibile, le caratteristiche tecniche acquisterebbero di certo tutt’altro valore.

Prezzo e distribuzione

Molto probabilmente, arrivati a questo punto, molti di voi si staranno chiedendo quale sia il prezzo del FairPhone e dove è possibile acquistarlo. Il dispositivo del quale vi stiamo parlando in questo articolo è, ad oggi, disponibile all’acquisto solo per il mercato europeo e soltanto attraverso il  sito ufficiale del produttore. Purtroppo – o per fortuna, punti di vista, ndr – il primo stock di 25.000 unità prodotte del FairPhone è andato a ruba, facendo il sold out in poche settimane, ma è possibile iscriversi alla mailing list del sito per poter essere informati quando tornerà nuovamente disponibile, cosa che si prospetta succeda a breve.

Per quanto riguarda, invece, il prezzo del FairPhone è di 325 euro, un costo che, per i motivi di trasparenza sopracitati, viene spiegato dettagliatamente ed in maniera alquanto chiara, nell’immagine che trovate qui di seguito, fino all’ultimo centesimo o, se vogliamo, millimetro cubo dello smartphone.

fairphone_prezzo_trasparente

Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Video ufficiale di presentazione 

Qui di seguito possiamo vedere il gradevolissimo video ufficiale di presentazione del FairPhone.

Video unboxing

Qui di seguito, invece, possiamo vedere in azione il FairPhone in un primo video unboxing di ben 7 minuti.

Galleria immagini

Per concludere vi lasciamo con una ricca galleria di immagini del FairPhone, ma prima, sempre curiosi di conoscere le vostre opinioni, vi chiediamo: Cosa ne pensate del Fairphone? Comprereste questo smartphone equo solidale? Attendiamo di leggere presto i vostri commenti nell’apposito spazio a fine pagina.

Via