Home > News su Android, tutte le novità > Fitbit renderà obbligatorio un account Google dal 2025

Fitbit renderà obbligatorio un account Google dal 2025

Google acquisizione Fitbit

Nel 2019, Google ha acquisito Fitbit per 2,1 miliardi di dollari. Da quel momento, Google ha praticamente tenuto il naso fuori dagli affari di Fitbit, cercando di calmare le acque sulle indagini dei vari enti regolatori sul possibile utilizzo dei dati medici e salutistici a fini pubblicitari.

Con l’introduzione degli ultimi dispositivi indossabili per il fitness dell’azienda, il marchio “Fitbit by Google” è apparso non solo sui suoi prodotti ma anche sul suo sito web. Ora sembra che l’integrazione andrà ancora oltre poiché il sito Web di supporto Fitbit ha elencato che richiederà agli utenti di avere un account Google nel prossimo futuro.

Sul sito Web di supporto ufficiale, si delineano le differenze tra un account Fitbit e Google e come, a partire dal 2023, l’azienda consentirà l’utilizzo di un account Google per i propri prodotti e servizi. Una volta con abbinato il proprio account Google, gli utenti possono unificare tutti i dati. La pagina di supporto afferma anche che ci saranno alcuni elementi di Fitbit che richiederanno un account Google, come quando si registra un nuovo account o quando si attiva un nuovo prodotto.

Ma il cambiamento più grande arriverà all’inizio del 2025. A questo punto, gli utenti saranno costretti a passare a un account Google. Sebbene non sia stata fissata una data concreta, la società invierà avvisi una volta che il tempo si avvicina. Avendo un account unificato, gli utenti vedranno una serie di vantaggi, come avere un unico accesso e controlli di sicurezza e privacy migliorati.

Naturalmente, Fitbit si è impegnata a non utilizzare nessuno dei dati ottenuti tramite il servizio per Google Ads. Per ora, queste sono tutte le informazioni disponibili. Ma dovrebbero esserci molti avvisi prima che i cambiamenti avvengano a partire dal 2023. Per alcuni, questo potrebbe non essere un grosso problema, ma per altri potrebbe avere un grande impatto su di loro.

Se non ti piace l’idea di dover creare un account Google, potrebbe essere il momento di cercare un altro fitness tracker (magari non Wear OS perché la solfa è la stessa).

VIA