Home > News su Android, tutte le novità > Il nuovo SoC di Google è chiamato Tensor G2

Il nuovo SoC di Google è chiamato Tensor G2

Google Tensor G2

Google ha annunciato che terrà un evento hardware il 6 ottobre. Con la notizia, l’azienda ha aggiornato la pagina dei suoi prodotti Pixel 7 e Pixel 7 Pro, dandoci un titolo ufficiale per il suo processore di prossima generazione. Il chip Tensor di prossima generazione di Google si chiamerà Tensor G2.

Sebbene Google abbia rivelato il nome del suo ultimo processore, ha fornito pochissime informazioni sulla sua architettura o sul tipo di potenza che possiamo aspettarci da esso. Se il precedente chip Tensor è indicativo, dovrebbe essere un chip molto capace, corrispondente a quello attualmente disponibile dai concorrenti.

Nonostante abbia una grande potenza, il silicio personalizzato di Google brilla in attività come il machine learning e l’IA, le traduzioni linguistiche in tempo reale e l’elaborazione delle immagini. Queste sono alcune delle aree in cui brillano i dispositivi Pixel, offrendo alcune esperienze che non sono disponibili su altri dispositivi Android.

Durante il prossimo evento hardware di ottobre di Google, l’azienda condividerà maggiori dettagli su Pixel 7 e Pixel 7 Pro, che saranno alimentati dal Tensor G2. Per ora, Google ha affermato che il nuovo processore “porterà funzionalità ancora più utili e personalizzate a foto, video, sicurezza e riconoscimento vocale“.

Sarà interessante vedere fino a che punto l’azienda può spingere queste funzionalità nei suoi nuovi dispositivi.

Insieme ai nuovi smartphone, l’azienda annuncerà anche maggiori dettagli sul suo Pixel Watch. Sebbene non siano stati condivisi molti dettagli sul nuovo dispositivo indossabile, sarà il primo tentativo onesto di Google di mettere una propria mano hardware nel mondo Wear OS.

Accanto ai dispositivi citati in precedenza, potrebbero esserci anche altri annunci riguardanti software o servizi. Con la recente versione di Android 13, Google potrebbe riservare alcune sorprese con le funzionalità specifiche di Pixel lanciate con Pixel 7 e Pixel 7 Pro.

Anche se potrebbe essere un po’ presto, c’è anche la possibilità che Google menzioni i suoi piani per la connettività satellitare nei suoi telefoni e come supporterà la funzione in una prossima versione di Android.

VIA