Home > News su Android, tutte le novità > Le novità di Android Auto e Android Automotive al Google I/O 2022

Le novità di Android Auto e Android Automotive al Google I/O 2022

Android Auto nuova UI 2022

Mentre molta attenzione è stata rivolta ai dispositivi mobili e ai vari servizi dell’azienda durante il Google I/O, Android Auto ha anche avuto il suo meritato momento sotto i riflettori. Google ha annunciato una grande riprogettazione di Android Auto per la fine dell’anno con una UI maggiormente adattata ai grandi schermi.

Le novità di Android Auto

Il nuovo look di Android Auto è incentrato su un’interfaccia utente divisa, non dissimile da Apple CarPlay, in cui si ha più funzionalità chiave sullo schermo in qualsiasi momento. Ancora meglio, questa UI è responsive, il che significa che si applicherà a tutte le dimensioni dello schermo: che si abbia un tradizionale pannello 16:9 o uno dei nuovi fantasiosi display super lunghi o qualcosa con più verticalità, Android Auto si adatterà e offrirà la stessa nuova esperienza a tutti.

Android Auto nuova UI 2022

Con il nuovo design, si avrà un rapido accesso alla navigazione, ai media e alle comunicazioni e Google sfrutterà l’Assistente ancora di più in macchina. Sarà in grado di fornire suggerimenti contestuali per aiutare a interagire causando distrazioni minime. Se si riceve un messaggio, può suggerire risposte rapide, rispondere alle chiamate perse e persino suggerire della musica da ascoltare. Anche con questa nuova interfaccia utente di bell’aspetto, meno si deve guardarla e dare un’occhiata, meglio è.

Le novità di Android Automotive

L’aggiornamento arriverà quest’estate e farà sicuramente una grande differenza per l’esperienza. A ricevere un po’ di attenzione è anche Android Automotive, il sistema operativo per auto dedicato di Google, con miglioramenti in arrivo all’esperienza quando l’auto è ferma. Dopotutto, perché solo i possessori di Tesla dovrebbero divertirsi?

Il supporto di YouTube era stato precedentemente rivelato, ma Google sta espandendo la riproduzione di video in auto anche a servizi di terze parti, inclusi inizialmente Tubi ed Epix. È stato paragonato a un’esperienza tablet su grande schermo e sembra un confronto equo. Dopotutto, i display per auto stanno diventando sempre più simili a tablet.

La navigazione è anche un obiettivo per Google, con Vivaldi non l’unico browser per auto per Android Automotive che sembra andare avanti. Tutto questo in aggiunta alla grande funzione di casting annunciata nel keynote, in cui si potrà utilizzare il display dell’auto come target di casting per i media dal proprio smartphone.

Per dare un’occhiata a tutte le novità per le auto, sia per i conducenti che per gli sviluppatori, assicuratevi di controllare la sessione dedicata del Google I/O 2022.

VIA