Home > News su Android, tutte le novità > Mediatek Dimensity 9000 batte Snapdragon 8 Gen 1 ed Exynos 2200 su Geekbench

Mediatek Dimensity 9000 batte Snapdragon 8 Gen 1 ed Exynos 2200 su Geekbench

Mediatek Dimensity 9000

Il noto leaker Ice Universe ha condiviso dei nuovi risultati di Geekbench 5 legati ai nuovi SoC di fascia alta Mediatek Dimensity 9000, Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, Apple A15 e Samsung Exynos 2200. I risultati ottenuti sono davvero sorprendenti.

Guardando il grafico, si potrebbe facilmente dire che l’A15 Bionic di Apple sta ancora mantenendo il vantaggio su tutta la linea, sia nel punteggio in single core che multi core.

Se dovessimo dare un’occhiata ai SoC dedicati agli smartphone Android, tuttavia, le cose iniziano a farsi un po’ più speziate. C’è un chiaro vincitore nel punteggio multi-core, ed è il Dimensity 9000 di MediaTek. In effetti, il suo numero è più vicino a quello dell’A15 di Apple che a qualsiasi altra variante dedicata ad Android.

Il Dimensity 9000 riesce anche a vincere nel punteggio single-core, seppur con lo Snapdragon 8 Gen 1 molto vicino. L’Exynos 2200 sembra essere in ritardo rispetto a tutti in questo particolare test di Geekbench 5, con punteggi abbastanza simili a quelli dello Snapdragon 888 del 2021.

Sebbene sia facile trarre conclusioni da calcoli matematici grezzi, i chip spesso risultano avere prestazioni diverse una volta messi alla prova in un ambiente reale. Come tutti i processori, mobili o meno, per funzionare al meglio hanno bisogno di un adeguato raffreddamento, per non parlare di un’ottimizzazione software perfetta.

Dovremmo iniziare a vedere telefoni dotati di Dimensity 9000 nei prossimi mesi. OnePlus, Xiaomi, Motorola e persino Samsung dovrebbero lanciare modelli che usano l’hardware di MediaTek. Solo allora saremo in grado di vedere se qualcuno di questi riuscirà effettivamente a ottenere il massimo dal Dimensity 9000.

Una cosa che vogliamo evidenziare è che i test di Geekbench 5 si riferiscono alla sola CPU. Per quanto riguarda la GPU, ambito in cui Samsung ha investito moltissimo per il suo Exynos 2200 grazie alla collaborazione con AMD, non abbiamo ancora dati definitivi.

VIA