Home > Recensioni Android > Nexus 5 vs Nexus 4: Quali Sono Le Differenze?

Nexus 5 vs Nexus 4: Quali Sono Le Differenze?

LG e Google, ormai da due anni, sono abituati a lavorare insieme per sfornare il top di gamma Nexus dell’anno. Al Nexus 4, alcuni mesi fa, è succeduto il Nexus 5. Samo riusciti a provare insieme seppur per pochissime ore i due dispositivi e dobbiamo dire che il lavoro svolto dalle due case produttrici si vede, soprattutto per alcuni “punti deboli” in cui il Nexus 4 lasciava a desiderare. Nexus 5 vs Nexus 4: chi vincerà?

Design e Materiali

IMG_20131223_223726

Tralasciando i particolari relativi alla scheda tecnica dei due dispositivi che sicuramente conoscerete bene, possiamo subito andare ad analizzare le somiglianze e le differenze che essi presentano. Partendo subito dal lato relativo al design, i due smartphone se la combattono duramente, anche se, detto in tutta sincerità, qui entra in ballo un criterio soggettivo per giudicare l’aspetto estetico dei due dispositivi.

Il Nexus 5, cominciando dalla parte posteriore, presenta una scocca completamente in plastica con una fotocamera “soprelevata”, a differenza del Nexus 4 che ha una fotocamera “interna” alla scocca e senza alcun rilievo. La back cover dell’ex top di gamma Nexus, invece, è completamente in vetro il che conferisce sì una maggiore eleganza e bellezza, ma aumenta anche il rischio di rottura (e l’eventuale riparazione è anche molto “salata” in termini di prezzo).

Prestazioni

IMG_20131223_223551

Il lato delle prestazioni, invece, non si differenzia molto nei due dispositivi: nonostante le CPU montate siano differenti, nell’uso quotidiano l’esperienza è simile in termini di velocità e reattività del sistema, dunque un passaggio da Nexus 4 a Nexus 5 sarebbe sicuramente insensato (almeno sotto questo punto di vista).

Le differenza che abbiamo notato, utilizzando entrambi i dispositivi con Dalvik (e non ART), stanno soprattutto nella velocità di apertura delle app: Nexus 5, infatti, sembra essere più veloce di qualche millisecondo, a volte impercettibile, rispetto a Nexus 4 che, a distanza di oltre un anno dalla presentazione al grande pubblico, riesce comunque a garantire un’esperienza davvero eccellente.

Fotocamera

IMG_20131223_223653

Ciò che ci ha stupiti davvero molto, poi, è la parte relativa alla fotocamera: sapevamo che Google aveva svolto un ottimo lavoro (non in linea generale, ma rispetto al Nexus di scorsa generazione), ma mai ci saremmo aspettati delle simili differenze negli scatti. Senza utilizzare HDR+, la nuova funzione esclusiva portata da Google sul Nexus 5, l’attuale top di gamma mette a tappeto completamente il suo predecessore.

Abbiamo effettuato alcuni scatti al “volo” perchè, come abbiamo già detto, abbiamo potuto provare insieme questi due dispositivi solo per poche ore: tuttavia, di seguito, c’è un confronto delle fotografie realizzate dai due smartphone, vedere per credere.

Display

Altro punto a favore del nuovo Nexus di casa Google è senza dubbio il display: sin dal primo giorno il Nexus 4 deluse molti utenti che lo acquistarono proprio per le specifiche dello schermo che appariva sotto tono in molte situazioni, nonostante la luminosità fosse sparata al massimo. Al di là di questo, però, il Nexus 4 non presenta dei bianchi molto limpidi e dei neri profondi (su questo aspetto il nexus 5 si comporta allo stesso modo), che comunque sembrano essere stati “corretti” nel display di Nexus 5 che sfiora, quasi, la perfezione.

Audio

Un punto a favore di Nexus 4, invece, è segnato dall’altoparlante: sin dal primo giorno in cui è stato venduto, infatti, Nexus 5 soffriva (e soffre ancora) di alcuni problemi relativi al posizionamento dell’altoparlante (nel video è riportato in modo errato, l’altoparlante è posto nella parte bassa del dispositivo, mentre quello presente frontalmente è solo la capsula auricolare per la chiamate).

Tuttavia nelle nuove rev Google sembra aver risolto questo problema all’altoparlante, anche se il nostro dispositivo non fa parte degli ultimi usciti dal Play Store.

Conclusioni

In linea di massima, se doveste effettuare un passaggio da Nexus 4 a Nexus 5 le differenze che potreste notare, soprattutto se non siete grandi intenditori, non sono molte: tuttavia, nel caso in cui la fotocamera fosse uno dei principali aspetti che vi interessano, vendete subito il vostro Nexus 4 e passate all’ultimo smartphone presentato da Google.

Al di là di quelle che sono, invece, le prestazioni, un passaggio da Nexus 4 a Nexus 5 sarebbe pressoché ingiustificato in quanto i due processori si differenziano poco e nell’uso quotidiano, se non in qualche applicazione più pesante, l’esperienza è la stessa.

Se, invece, siete in procinto di acquistare uno smartphone e volete scegliere tra questi due, entra in ballo il fattore prezzo: Nexus 4 si trova online a circa 259€ nuovo, mentre Nexus 5 sul Play Store è venduto a 349€ (16GB) e 399€ (32GB). Un nostro consiglio personale, da possessori di Nexus 4, è di acquistare l’ultimo uscito, in quanto si avvicina, a nostro parere, alla perfezione e tutti i “difetti” del modello precedente sembrano essere stati corretti da Google. Poi, a questo prezzo, cosa si può acquistare di meglio?