Home > News su Android, tutte le novità > Jelly Bean l’abbiamo provato per voi, ecco cosa ne pensiamo.

Jelly Bean l’abbiamo provato per voi, ecco cosa ne pensiamo.

Eccoci finalmente a poter provare quella che sarà la prossima versione di Android, ovvero Jelly Bean.

Android 4.1 questa è la versione in numero del firmware sarà disponibile da metà luglio per i dispositivi Android, il primo ovviamente sarà il Nexus 7, il tablet Google Experience prodotto da Asus e ovviamente il Galaxy Nexus.

Ma veniamo al dunque, grazie a XDA è stato possibile installare la prima costum rom ricavata dalla Rom Stock JRN84D direttamente dal Google I/O.

Come possiamo vedere dagli screen qua sopra sono mutati alcuni dettagli grafici e l’utilizzo del font roboto è più invasivo ma piacevole rispetto ad ICS.

La prima cosa che salta all’occhio è la fluidità e la velocità con la quale Jelly Bean si presenta, possiamo dirlo ad alta voce, Big G ha fatto un ottimo lavoro, sopratutto grazie a Project Butter.

Il Galaxy Nexus risulta quindi più veloce senza contare che sono state aggiunte parecchie animazioni di transizione tra apertura e chiususa delle App e dei menù.

Facendo scorrere il dito dal tasto “Home” verso l’alto, oppure direttamente dal menù di sblocco potrete accedere ed utilizzare Google Now.

Google Now è il passo successivo di ciò che Apple ha sperimentato con Siri, è stato presentato cosi da Google durante il suo keynote e la frase migliore è stata “se fino ad ora gli smartphone fanno quello che tu chiedi, da ora lo faranno prima ancora che tu lo chieda, sapranno e proveranno a darti informazioni che pensano che ti saranno utili”.

Tutto questo grazie alla grande sincronizzazione che c’è in Google, tramite la cronologia, il calendario, Google Music e tutti gli altri servizi facenti parte della Google Sfera.

Le informazioni saranno di ogni genere, come il traffico la mattina, oppure se in calendario c’è in programma una partita con gli amici, lo smartphone si impegnerà a darti tutti i dati disponibili. Ovviamente Google Now, non si limita a darti delle pure notizie testuali, infatti è dotato di mappe e quindi navigazione, calendario, musica, la possibilità di comprare direttamente da quello che Google ti sta dicendo.

Concludendo troviamo il nuovo sisterma delle notifiche, la prima cosa che ho notato e che si distingue dal vecchio sistema è il restyling grafico, molto accativante e bello da vedere.

La comodità fa da padrona a questo sistema in quanto permette con molta praticità il poter leggere un’ intera mail o addirittura vedere un immagine che ci viene inviata attarverso un servizio di meassaggistica senza dover aprire l’applicazione.

Il tutto ovviamente può essere settato per le sole applicazioni che vi interessano e non diventa invasivo nel caso ci siano delle App dalle quali non vi interessa ricevere le notifiche.

Se vi aspettavate dei cambiamenti grafici state calmi e seduti sulla sedia, ci sono ma sono semplicemente dei miglioramenti sui dettagli di qualche applicazione, possiamo trovare variata la lockscreen e la boot animation, a mio parere molto piu bella della precedente su ICS.

A mio parere anche se i cambiamenti sono pochi possiamo trovarne alcuni molto interessanti e sostaziosi, ricordiamo anche che si passa da una 4.0.3 a una 4.1 come numero di versione, nuovi update e nuove feature potremmo trovarle con Android Lime Pie chissà se anche stavolta sarà un piccolo update e porterà android alla versione 4.2 o se sarà Android 5.0.

Seguiteci nei prossimi giorni per un interessante video sulle varie feature.

E voi cosa ne pensate? Siete soddisfatti?

Commentate pure qua sotto.