Home > News su Android, tutte le novità > Google tende una mano agli sviluppatori che violano le linee guida

Google tende una mano agli sviluppatori che violano le linee guida

Google Play Store sviluppatori

Gli sviluppatori sono una parte importante di qualsiasi ecosistema di app, soprattutto quando si tratta di piattaforme mobili come Android. Google ha investito molto nella sua comunità di sviluppatori, offrendo strumenti, tutorial e persino tenendo conferenze annuali. Nonostante ciò, ci sono ancora molte parti mobili e, a volte, uno sviluppatore di app potrebbe violare involontariamente una regola, provocando un avvertimento (uno “strike”) sul proprio account sviluppatore Google Play. Google però vuole tendere una mano a questi sviluppatori e da qualche ora ha lanciato un programma pilota chiamato Google Play Strike Removal per aiutarli.

Il programma pilota Google Play Strike Removal è ora disponibile per sviluppatori selezionati, consentendo loro di rimuovere potenzialmente un avvertimento dal proprio account ricevendo una nuova formazione e superando un test di valutazione. La nuova formazione condividerà le politiche in vigore e il modo in cui gli sviluppatori possono rendere le cose conformi.

Google spera che facendo completare agli sviluppatori il loro nuovo corso e superando il test, saranno in grado di evitare ulteriori violazioni in futuro. Più avvertimenti contro un account sviluppatore di Google Play possono avere conseguenze disastrose, con la conseguenza più grave nella chiusura definitiva.

Poiché il programma è nella sua fase pilota, gli sviluppatori selezionati con un avvertimento contro il proprio account potrebbero ricevere un invito al programma via e-mail. L’e-mail includerà i dettagli sull’app e la sua violazione.

Il programma di formazione non deve essere affrontato tutto in una volta. Tuttavia, c’è una scadenza per il completamento che deve essere rispettata per completarlo con successo. Inoltre, lo sviluppatore avrà tre possibilità di superare con successo la valutazione. Una volta completata con successo la valutazione, Google rinuncerà all’avvertimento applicato sull’app.

Come accennato in precedenza, il programma è nella sua fase pilota, quindi non tutti gli sviluppatori riceveranno un’e-mail. Google afferma che la partecipazione al corso è facoltativa e, se si ritiene che l’avvertimento fosse errato, si può sempre presentare ricorso. Se la procedura di ricorso non va a buon fine, gli sviluppatori possono comunque partecipare al programma pilota per la rimozione dello sciopero di Google Play.

Google consente agli sviluppatori di seguire il corso e il test, ma se Google non ha invitato esplicitamente, l’avvertimento non verrà revocato.

VIA