Home > News su Android, tutte le novità > Google al lavoro sul successore di Chromecast Audio

Google al lavoro sul successore di Chromecast Audio

Chromecast Audio

Di tutti i vari gadget che Google ha lanciato nell’ultimo anno, nessuno ha conquistato il cuore degli utenti come il Chromecast Audio. Accoppiato con un set di altoparlanti o a uno stereo HiFi senza capacità smart, è stato un modo super conveniente per ascoltare musica in streaming direttamente dallo smartphone. A differenza della serie Chromecast basata sui video, Google ha interrotto la produzione del gadget dopo una sola generazione, ma sembra che questo sia un prodotto che potrebbe risorgere dal cimitero.

La redazione di 9to5Google ha scoperto alcune prove di un potenziale successore di Chromecast Audio mentre esaminava un recente aggiornamento dell’app Google Home. Questo dispositivo, etichettato YND, è raggruppato con il Chromecast Audio originale, con stringhe di codice che si riferiscono a entrambi i prodotti semplicemente come “Chromecast Audio”. Ciò separa entrambi i gadget dal Chromecast con Google TV e dal suo modello 1080p non annunciato, che sono invece accoppiati come “Chromecast Video”.

Queste etichette, e in particolare il modo in cui è abbinato al modello originale del 2015, rendono abbastanza probabile la possibilità di un nuovo dongle audio. Naturalmente, tutto ciò che si trova nelle righe di codice deve essere preso con le pinze e questo gadget non è diverso.

9to5Google propone un’altra teoria, questa volta in linea con i loro precedenti rapporti su un potenziale tablet ibrido e display intelligente di Google. Ipoteticamente, questo dispositivo specificato potrebbe essere la base dell’altoparlante scollegata dal tablet, qualcosa in grado di continuare a funzionare anche mentre il display principale è sganciato.

Tuttavia, non è chiaro il motivo per cui Google lo abbinerebbe al Chromecast Audio originale, soprattutto considerando che il dongle non era un altoparlante autonomo. Poiché la base funzionerebbe più come un Nest Home Mini, sembra strano non allineare i due nell’app.

Il Chromecast Audio originale probabilmente non vendeva abbastanza per garantire un successore, ma era un gadget affascinante quando Google era più propenso a provare cose nuove. Sebbene l’azienda apprezzerebbe senza dubbio che tutti i suoi utenti prendano uno o due Nest Audio, ha senso vendere un Chromecast Audio rinnovato come un modo per aggiungere alcune funzionalità a qualsiasi altoparlante in casa.

via