Home > News su Android, tutte le novità > Google migliora l’accessibilità dei Pixel con Sound Amplifier e Lookout

Google migliora l’accessibilità dei Pixel con Sound Amplifier e Lookout

Google Pixel Feature Drop Aggiornamenti

Con il mese di giugno ormai entrato, Google ha ritenuto opportuno lanciare un nuovissimo Feature Drop per gli utenti dei propri smartphone Pixel. Oltre ai miglioramenti a Gboard, Emoji Kitchen e Play Points, Google sta apportando miglioramenti anche ad alcune app di accessibilità molto amate. Sound Amplifier (Amplificatore audio) e Lookout sono entrambi presenti nel Feature Drop di questo mese, completo di nuove funzionalità e una revisione del design.

Sound Amplifier sta ricevendo una riprogettazione in stile Material You e, anche se potrebbe arrivare con mesi di ritardo alla festa, sembra piuttosto buona. Mentre la nuova mano di vernice potrebbe sembrare terribilmente lucida, alcune modifiche sotto il cofano lo rendono degno di essere incluso nel rilascio di funzionalità di questo mese. Google promuove una migliore riduzione del rumore di fondo, che dovrebbe rendere più facile per l’app rilevare effettivamente il rumore che si sta cercando di aumentare. L’annuncio di oggi vanta anche un “suono più veloce e preciso” e, per quanto vago possa sembrare, dovrebbe fare una grande differenza nell’uso quotidiano.

Lookout non è così noto come Sound Amplifier – e oggi non subisce una riprogettazione – ma ciò non significa che Google lo stia ignorando del tutto. Una nuova modalità Immagini utilizza modelli di machine learning per comprendere le foto sul dispositivo, leggendo una descrizione di tutto ciò che rileva automaticamente. Google afferma che funziona in qualsiasi app sul telefono, perfetto per assistere quando un utente di Twitter dimentica di aggiungere testo alternativo al proprio tweet.

Chiaramente questi aggiornamenti all’accessibilità sono disponibili solo per gli smartphone Google Pixel e, dal momento che si basano molto su macchie learning e intelligenza artificiale, è molto probabile che non arriveranno mai su altri smartphone non dotati di Tensor SoC.

VIA