Home > News su Android, tutte le novità > Qualcomm Snapdragon Wear 5100 arriverà in tempo per Wear OS 3

Qualcomm Snapdragon Wear 5100 arriverà in tempo per Wear OS 3

Qualcomm Snapdragon Wear 5100

Con la rivoluzione a Wear OS annunciata sia da Google che dal suo nuovo partner, Samsung, c’è da aspettarsi un nuovo interessamento dei produttori nella piattaforma. Sebbene Samsung abbia deciso di andare per la propria strada sviluppando e producendo da sé i SoC che alimenteranno i nuovi Galaxy Watch 4, tutti gli altri sono in attesa che Qualcomm faccia una mossa con il lancio di un nuovo SoC pensato specificatamente per i wearable. E a questo proposito, sono emerse in Rete le prime informazioni sul presunto Qualcomm Snapdragon Wear 5100.

La redazione di XDA si è imbattuta nell’ID build “LAW.UM.2.0-00700-SW5100.0” sul Code Aurora Forum di Qualcomm. “LAW” è l’abbreviazione di “Linux Android Wear”, dove Android Wear è il nome con il quale era noto in precedenza Wear OS. “UM” sta per “Unified Modem” e “SW5100” potrebbe essere l’abbreviazione di Snapdragon Wear 5100. Il nome in codice del chip è “monaco”.

Al momento non ci sono molte informazioni in giro ma i frammenti di codice indicano che la nuova piattaforma è basata su Android 10 e Android 11, il che fa chiedere se la prossima piattaforma unificata Wear OS 3 di Google e Samsung sarà supportata o meno.

Sebbene Qualcomm abbia affermato che le piattaforme Snapdragon Wear 3100, 4100+ e 4100 sono in grado di eseguire Wear OS 3.0, il futuro sembra fosco per la maggior parte degli smartwatch attuali, soprattutto con lo Snapdragon Wear 5100 all’orizzonte.

Qualcomm Snapdragon Wear 5100 | Specifiche

Lo Snapdragon Wear 5100 di Qualcomm è apparentemente basato sulla piattaforma “bengal” del gigante americano e ha una CPU quad-core con core ARM Cortex-A73 (lo Snapdragon Wear 4100 attuale è dotato di una configurazione ARM Cortex-A53 quad-core).

I clienti di Qualcomm si stanno trasformando in avversari. La rinnovata attenzione di Samsung sui suoi chip Exynos e la partnership con AMD suggeriscono che alla fine potrebbe smettere di usare del tutto i chip Snapdragon. Inoltre, Google ha appena presentato il Tensor SoC proprietario.

Non solo le due società stanno lavorando al nuovo sistema operativo per smartwatch, ma si ritiene che il colosso sudcoreano stia anche aiutando Google con il suo primo SoC per smartphone personalizzato. A tutto ciò dobbiamo aggiungere anche che Apple sta lavorando sul proprio modem per ridurre la dipendenza da Qualcomm.

Insomma, sebbene sia ancora il leader di mercato, per Qualcomm il futuro non sembra molto roseo.

VIA