Home > News su Android, tutte le novità > Google porterà i giochi GameSnacks in HTLM5 su Android Auto

Google porterà i giochi GameSnacks in HTLM5 su Android Auto

Google GameSnacks Android Auto

Il gaming è una parte essenziale di Android ma è chiaro che vi sono alcune declinazioni del sistema operativo che meno si prestano ai giochi. Android Auto ne è un esempio, con i giochi che mal si coniuga con una piattaforma destinata a essere utilizzata mentre l’auto è in movimento. Nonostante ciò, attraverso l’analisi dell’ultima versione di Android Auto sono stati trovati dei riferimenti a GearSnacks che si collegano direttamente a GameSnacks. Per chi non lo sapesse, GameSnacks è una piattaforma di gioco HTML5 di Area 120, il laboratorio di Google per progetti sperimentali.

Annunciato all’inizio del 2020, GameSnacks offre giochi HTML5 di dimensioni ridotte riproducibili da qualsiasi dispositivo compatibile con il web. Ogni titolo supporta l’input tramite tocco, tastiera e mouse e può essere giocato su Android, iOS e PC tramite il sito Web ufficiale di GameSnacks.

All’inizio di quest’anno, Google ha iniziato a integrare i giochi HTML5 di GameSnacks nei prodotti Google in diverse regioni, tra cui Chrome, Google Pay, Google Assistant e Google Discover. In quell’annuncio, Google ha affermato che “cercherà più opportunità per portare i giochi GameSnacks su più prodotti Google” e sembra che Android Auto sia in considerazione.

Attualmente, sembra che il catalogo completo dei giochi HTML5 non sia disponibile tramite Android Auto, con un utente che ha segnalato che erano disponibili solo 3 giochi. Quando la redazione di XDA ha esaminato il codice di Android Auto, ha scoperto collegamenti a 8 giochi HTML5 apparentemente ottimizzati per Android Auto, tra cui Zoo Boom, Onet Connect Classic, Cannonballs 3D, Pin the UFO, 2048 Giant, Find 500 Differences, Unblock That e Bubble Boschi.

L’URL di ogni gioco ottimizzato per Android Auto contiene “auto”; l’aggiunta di “auto” all’URL dei giochi HTML5 esistenti su GameSnacks prevedibilmente non regola il layout, indicando che Google sta lavorando per ottimizzare i giochi uno per uno.

VIA