Home > Accessori > Beats Studio Buds ufficiali: sono le AirPods pensate anche per Android?

Beats Studio Buds ufficiali: sono le AirPods pensate anche per Android?

Beats Studio Buds

Beats, marchio ormai nelle mani di Apple da diversi anni, ha lanciato le nuove Beats Studio Buds. Si tratta di auricolari TWS pensati sia per essere utilizzati nell’ecosistema hardware di Apple che per essere utilizzati su Android.

Infatti, sono la prima versione in assoluto di auricolari TWS a supportare il Fast Pair sia su iOS che su Android. Allo stesso modo, si tratta del primo modello in assoluto a supportare “Find My” su iOS e “Find My Device” su Android.

Una differenza sostanziale a favore di iOS la troviamo nel supporto agli assistenti digitali: mentre Siri su iOS viene supportato in maniera “hands-free”, per cui semplicemente pronunciando la hotkey “Hey Siri”, su Android e Google Assistant questo non avviene.

Per la qualità audio non possiamo esprimerci finché non li proviamo ma, dalla scheda tecnica, emerge la presenza di un driver proprietario con una doppia membrana da 8,2 mm e un rigido pistone centrale con strato esterno flessibile.

Gli utenti Android e iOS potranno aggiornare i propri auricolari TWS, controllare il livello della batteria e configurare i controlli touch direttamente dall’applicazione ufficiale. I controlli touch possono essere utilizzati per rispondere e terminare le chiamate, riprodurre e mettere in pausa il contenuto, saltare i brani e passare dalla modalità ANC alla modalità trasparenza.

“Per creare un prodotto dalle dimensioni così ridotte, abbiamo valutato, analizzato e selezionato ogni minimo dettaglio, per ottimizzare la qualità del suono, il comfort e la resistenza. Gli Studio Buds vantano il fattore di forma più piccolo e sottile che abbiamo creato fino ad oggi, pur garantendo l’esperienza coinvolgente e il design elegante che ci si aspetta da Beats. – Oliver Schusser, vicepresidente di Beats e Apple Music”

Beats Studio Buds

Con la modalità ANC o trasparenza attiva, Beats afferma che questi auricolari dureranno per 5 ore o fino a 15 ore quando si utilizza la custodia per ricaricarli mentre con il sistema ANC disattivato l’autonomia per singola carica sale a 8 ore. Beats afferma poi che una ricarica di cinque minuti garantisce un’ora di riproduzione, grazie a una tecnologia di ricarica rapida che l’azienda chiama “Fast Fuel”.

In termini di prezzo e disponibilità, le Beats Studio Buds saranno disponibili in Italia a partire da quest’estate, in tre varianti di colore – nero, bianco e rosso Beats – al prezzo di 149,95 euro.

SCELTI DA NOI PER TE