Home > News su Android, tutte le novità > Cosa aspettarsi dal Google I/O 2021

Cosa aspettarsi dal Google I/O 2021

Google IO 2021

A distanza di due anni dall’ultimo evento, il Google I/O 2021 si appresta a incominciare il 18 maggio con una miriade di novità attese attraverso tutto l’ecosistema di servizi e hardware Google. Ecco dunque che cosa ci aspettiamo dall’evento e i relativi annunci che potrebbero essere fatti.

Google I/O 2021: cosa aspettarsi dal software

Android 12

Android 12

Senza dubbio, la maggior parte del Google I/O 2021 sarà dedicata ad Android 12. Il sistema operativo mobile più grande del mondo vede costantemente modifiche e aggiornamenti, ma l’ultima iterazione è sempre un grosso problema. Abbiamo già visto alcune anteprime per sviluppatori di Android 12, ma ci aspettiamo che Google lancerà la prima beta aperta a tutti.

La differenza tra un’anteprima per sviluppatori e una beta è che quest’ultima è qualcosa che il grande pubblico può installare in modo sicuro sui propri dispositivi personali (per la maggior parte). Sicuramente ci saranno ancora bug, ma non così tanti come in un’anteprima per sviluppatori.

Smart Home

Matter smart home universale

Google ha confermato che vedremo nuovi annunci di prodotti per la casa intelligente all’I/O 2021 e, sebben non abbia fornito dettagli, ci aspettiamo che abbiano a che fare con il lancio del nuovo Matter insieme a un’associazione di altre 200 aziende.

Google Stadia

Google Stadia Pro

Di recente Google ha annunciato che avrebbe chiuso i suoi studi di sviluppo giochi esclusivi per Stadia meno di un anno dopo averli creati. Ciò significa che Google non sta riscontrando molto successo con la sua piattaforma di streaming di giochi così com’è attualmente.

Stadia è ancora un prodotto attivo e probabilmente ci saranno molte novità su Stadia all’I/O. Potremmo vedere l’espansione del supporto verso nuovi dispositivi, nuove partnership di gioco o persino aggiornamenti all’intero modello di business.

Google Assistant

Google Assistant nuove funzioni schermo bloccato

L’assistente vocale di Google è il collante che tiene insieme tutti i suoi prodotti. In passato agli eventi di I/O, Google ha mostrato nuovi trucchi che l’Assistente può fare, come prenotare la cena per telefono (lo sbalorditivo Duplex). Non sarebbe sorprendente vedere nuovi trucchi dell’Assistente Google rivelati durante il keynote iniziale.

Wear OS

Wear OS

Si dice che Samsung stia creando uno smartwatch basato su Wear OS. Questo sarebbe il primo smartwatch non Tizen del marchio dal 2014.

Sebbene Wear OS riceva molte critiche per la sua scarsa durata della batteria e i pesanti requisiti hardware, ha ancora sostenitori molto importanti. Con il settore dei dispositivi indossabili su una traiettoria di crescita, avrebbe molto senso vedere novità legate a Wear OS al Google I/O 2021. Per non parlare poi dell’acquisizione di Fitbit che porterà in dote sicuramente una maggiore esperienza.

Google I/O 2021: cosa aspettarsi dall’hardware

Pixel 5a 5G

Google Pixel 5a render

Google ha lanciato i dispositivi originali della serie “Pixel a” all’I/O 2019: Google Pixel 3a e 3a XL. Probabilmente avrebbe anche lanciato Pixel 4a all’evento del 2020 se non fosse stato cancellato del tutto. Invece, il Pixel 4a è stato annunciato ad agosto.

Avrebbe senso che l’azienda annunciasse il suo nuovo Pixel 5a 5G all’evento, anche se la disponibilità dello smartphone potrebbe essere limitata a causa della carenza di chip.

SoC Whitechapel

Google Pixel 6 SoC proprietario Whitechapel

Le voci abbondano sul fatto che Google potrebbe lanciare il suo primo SoC mobile personalizzato quest’anno, probabilmente all’interno del prossimo Google Pixel 6. Anche se quasi certamente non vedremo un annuncio di Pixel 6 al Google I/O 2021, è possibile che Google possa svelare dettagli sul suo SoC con nome in codice “Whitechapel”.

Considerando che un processore mobile è un qualcosa di piuttosto tecnico e avrà bisogno dell’attenzione degli sviluppatori per avere successo, ha perfettamente senso che Google lo annunci all’I/O. Tuttavia, questo è il primo tentativo di Google in qualcosa di simile, quindi potrebbe salvare l’annuncio per un evento dedicato.

Pixel Buds A

Google Pixel Buds A

Google ha lanciato la seconda generazione dei suoi Pixel Buds nel 2020, il che ha rappresentato il suo primo ingresso nello spazio incredibilmente competitivo degli auricolari true wireless. Ora, le voci suggeriscono che Google potrebbe lanciare una variante più economica chiamata Google Pixel Buds A.

È molto probabile che Google lancerà questi nuovi auricolari all’I/O, anche perché diversi materiali pubblicitari non solo sono stati pubblicati in maniera leaked ma la stessa Google ha, per errore, pubblicato l’annuncio ufficiale degli auricolari TWS.