Home > News su Android, tutte le novità > Google semplifica il setup di un nuovo smart speaker o smart display

Google semplifica il setup di un nuovo smart speaker o smart display

Google Home

L’app Google Home offre un’eccellente interfaccia per controllare luci, altoparlanti e qualsiasi altro gadget sparso per casa. Viene anche utilizzato per configurare qualsiasi smart speaker Nest o smart display e, se avete mai dovuto configurare più di un dispositivo alla volta, sapete quanto può essere lenta e frustrante la scelta dei servizi predefiniti. Di fatto, per ogni nuovo dispositivo bisogna ripetere la stessa procedura di selezione.

Tuttavia, con l’ultimo aggiornamento dell’app Google Home, il processo di configurazione è diventato un po’ più veloce. Con l’ultima versione dell’app, ora si possono riutilizzare le preferenze che sono state già impostate durante la programmazione di un precedente dispositivo. In precedenza Google Home era in grado di tenere traccia della connessione Wi-Fi del telefono per una configurazione più semplice, ma con questo nuovo aggiornamento ricorderà anche i servizi di terze parti che sono stati già collegati all’account.

Quindi la prossima volta che acquistate un nuovo dispositivo Nest Audio o Nest Hub, dovrebbero essere necessari solo un paio di minuti per configurare ciascun gadget. È un cambiamento minore, ma se si sta investendo pesantemente nell’ecosistema di Google, è comunque gradito.

Per poter accedere a questa nuova funzione è necessario aggiornare l’app Google Home all’ultima versione. Nel caso non vi fosse stata ancora notificata la disponibilità dell’aggiornamento, qui di seguito vi lasciamo l’appbox che vi permetterà di recarvi direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

Google Home
Google Home
Developer: Google LLC
Price: Free

In alternativa, potete procedere con il download del file APK aggiornato da APK Mirror attraverso il seguente link. Ricordate solamente di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute (tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store).

VIA