Home > News su Android, tutte le novità > Xiaomi si metterà in proprio con un SoC 5G entro la fine del 2021

Xiaomi si metterà in proprio con un SoC 5G entro la fine del 2021

Stando a un nuovo report, Xiaomi sta lavorando allo sviluppo di un SoC di nuova generazione dotato di un modem 5G. Il tutto con l’obiettivo di farlo esordire entro la fine del 2021.

L’evoluzione degli smartphone ha determinato una sorta di oligopolio fra le aziende che sviluppano i chip e le aziende che li producono. Fra le prime senza dubbio ci sono Qualcomm e Mediatek che, da sole, si spartiscono oltre il 90% del mercato Android. Nel corso degli ultimi anni però sempre più aziende hanno investito grosse cifre nel tentativo di sviluppare in casa i propri chip e attenuare la propria dipendenza da Qualcomm e Mediatek. 

Ed ecco allora che, se sul fronte Google si parla insistentemente del SoC Whitechapel che equipaggerà i nuovi smartphone della serie Pixel, sul fronte Xiaomi si sono riaccese le voci che vogliono la divisione Pinecone nuovamente in operazione con l’obiettivo di sviluppare un SoC dotato di modem 5G e farlo entro la fine del 2021.

Per il momento non abbiamo alcuna certezza sul nuovo SoC di Xiaomi ma ci sono comunque due precedenti che tengono alte le speranze. Nel 2017, il produttore ha svelato il chip Surge S1, basato sul processo a 28 nm e presente a bordo dello smartphone Xiaomi Mi 5c; più di recente ha svelato l’ISP Surge C1 che si occupa dell’elaborazione delle immagini a bordo del top di gamma Xiaomi Mi 11 Ultra (non a caso è definito il miglior cameraphone da parte di DxOMark).

Che le aziende cinesi come Xiaomi e Huawei si vogliano distaccare quanto più possibile dall’essere dipendenti da tecnologie americane (Qualcomm in questo caso) è un dato di fatto. Resta da vedere se ci riusciranno.

VIA