Home > News su Android, tutte le novità > Chiusura Hangouts, ecco tutti i passaggi della dismissione del servizio

Chiusura Hangouts, ecco tutti i passaggi della dismissione del servizio

Hangouts morte 2020

Google e i servizi di messaggistica non sono mai andati molto d’accordo, tanto che negli anni sono stati diversi i servizi lanciati e successivamente interrotti. Ultimo di questa lista è Hangouts, servizio che si sta preparando a venir sospeso entro la fine dell’anno.

Il piano di dismissione, come indicato in un post sul blog di G Suite Updates, inizierà il 16 aprile, quando Google comincerà a spingere gli amministratori e gli utenti di G Suite verso l’adozione delle piattaforme Meet e Chat. A partire da quella data, gli amministratori saranno in grado di disabilitare le interfacce utente di Hangouts classiche al momento della loro scelta.

Gli amministratori saranno inoltre in grado di controllare sia i classici Hangouts che Chat / Meet nelle rispettive impostazioni. I clienti di Google Vault dovranno prendere alcune decisioni in merito alle regole di conservazione della posta tra il 16 marzo e il 16 aprile.

Successivamente, tra aprile e settembre 2019, le funzionalità dei classici Hangouts arriveranno su Chat. Durante l’estate, Google prevede di aggiungere funzionalità come l’integrazione con Gmail, la chat con utenti esterni, videochiamate migliorate e la possibilità di effettuare chiamate con Google Voice (servizio disponibile solo negli USA).

Infine, nell’ottobre 2019, Google inizierà a dismettere i classici Hangouts per i clienti G Suite. Tutti gli utenti restanti saranno passati a Chat.

Insomma, il passaggio verrà effettuato dapprima per coloro che hanno un account G Suite e successivamente per gli utenti normali. Sentirete la mancanza di Hangouts oppure utilizzate già un altro servizio di messaggistica istantanea come WhatsApp, Facebook Messenger, Telegram, Viber o Google Allo?

VIA