Home > News su Android, tutte le novità > Google conferma che anche l’app Google Allo ha “i giorni contati”

Google conferma che anche l’app Google Allo ha “i giorni contati”

Google Allo

Google non sembra avere idea di come comportarsi con i suoi servizi di messaggistica. Dopo infatti aver confermato che Hangouts verrà eliminato nel mercato consumer, il colosso ha aggiunto che anche l’app Google Allo ha i giorni contati.

L’annuncio ribadisce per lo più ciò che già immaginavamo: la società si concentrerà sull’app Messaggi di Android con supporto allo standard RCS e su Duo per le videochiamate. In ambito business, invece, Chat e Meet di Hangouts rimarranno dove sono attualmente.

Per quanto riguarda Allo, la “data di scadenza” è stata fissata a marzo 2019:

Dato lo slancio continuo del servizio Messaggi, abbiamo deciso di smettere di supportare Allo per concentrarci su Messaggi. Allo continuerà a funzionare fino a marzo 2019 e fino ad allora, potrai esportare tutta la cronologia delle conversazioni esistente dall’app. Abbiamo imparato molto da Allo, in particolare ciò che è possibile incorporando funzionalità di apprendimento automatico, come l’Assistente Google, nella messaggistica.

Il post sul blog menziona anche che Hangouts Meet e Chat saranno finalmente disponibili per tutti gli utenti e che la società “si è impegnata a supportare gli utenti di Hangouts nel frattempo”.

Insomma, il tallone d’Achille di Google è senza dubbio quello dei servizi di messaggistica (qualcuno direbbe anche i social network) e, probabilmente, il tutto si può ricondurre alla mancata acquisizione di WhatsApp qualche anno fa. Forse non tutti sanno, infatti, che Google  aveva fatto un’offerta che però è stata ritenuta troppo bassa.

Ad ogni modo, prima di lasciarvi vi vogliamo ricordare che Google ha esteo le funzioni eSIM dei Pixel 3 in tutto il mondo.

VIA