Home > Accessori > Samsung Gear Glass in arrivo all’IFA 2014

Samsung Gear Glass in arrivo all’IFA 2014

samsung_gear_glass_home_insert

L’alternativa dell’azienda sudcoreana ai Google Glass, che seguendo la falsariga degli altri wearable device del produttore prenderebbe il nome di Samsung Gear Glass, potrebbe esser presentata in occasione dell’annuale fiera internazionale dell’elettronica, l’IFA 2014, che come di consueto si terrà il prossimo Settembre, in quel di Berlino, a fronte di questa indiscrezione troviamo un report pubblicato dal Business Korea, il quale afferma di aver appreso tali informazioni da un anonimo funzionario di Samsung.

samsung_gear_glass_home_insert

Samsung Gear Glass: così parlò l’anonimo funzionario dell’azienda sudcoreana

Queste le parole citate a riguardo del rilascio dei Samsung Gear Glass:

…”Abbiamo prima implementato uno smartwatch e assicurato una considerevole quantità di tecnologia e brevetti legati a degli smart glass, seguiti dal rilascio del nostro orologio intelligente Gear nel Settembre dello scorso anno, adesso abbiamo in programma di introdurre i nostri Samsung Gear Glass per il prossimo Settembre”… 

Il comparto hardware dei Samsung Gear Glass, come abbiamo avuto modo di vedere in un recente brevetto, dovrebbe essere simile a quello che troviamo nei Google Glass, ossia un occhiale con un piccolo display posto sull’occhio destro che ci permette di visualizzare le notifiche, nonché di accedere a diverse informazioni, anche a seconda dei luoghi in cui siamo, tutte funzioni che hanno preso il nome di realtà aumentata.

samsung_gear_glass_insert

I Google Glass sono tra i gadget tecnologici di maggiore interesse negli ultimi anni e, proprio nella giornata odierna, è iniziata la loro commercializzazione al pubblico per quanto riguarda il territorio statunitense.

Sempre secondo quanto riferito dalle indiscrezioni in questione il colosso sudcoreano dovrebbe rendere disponibili al pubblico i suoi Samsung Gear Glass entro la fine del 2014, ma il produttore potrebbe anticipare il rilascio e proporre gli occhiali intelligenti ad un prezzo inferiore rispetto ai Google Glass, quest’ultimo pari a circa 1500 dollari, con l’intento di conquistare l’utenza interessata a tale accessorio.

Via