Home > News su Android, tutte le novità > Apple al lavoro su uno smart display concorrente a Nest Hub e Echo Show

Apple al lavoro su uno smart display concorrente a Nest Hub e Echo Show

Apple smart display
immagine di esempio

Sembra che Apple sia al lavoro su uno smart display per accrescere la propria presenza nell’ambito della smart home.

Per molto tempo, Google ha quasi abbandonato il mercato dei tablet, ma le cose stanno cambiando con il Google Pixel Tablet, che uscirà entro la fine dell’anno. A differenza di altri fantastici tablet, il prodotto di Google è pensato per essere un dispositivo per la casa. Offrirà un dock e verrà fornito con un’interfaccia incentrata sui controlli della casa intelligente. Amazon ha pensato anche una cosa del genere con i propri Fire Tablet che, attraverso un aggiornamento, hanno ricevuto la possibilità di trasformarsi in Echo Show.

Anche Apple sembra volere un pezzo di questa torta. Un rapporto suggerisce che la società ha uno smart display simile in lavorazione. Secondo la rinomata fonte del settore Mark Gurman, l’azienda di Cupertino sta cercando di entrare nel mercato della smart home. Un modo che Apple ha identificato è quello di costruire sopra il suo iPad esistente per creare un prodotto per la casa intelligente (qualcosa di più solido dell’approccio fallimentare di Meta con i suoi Portal).

Si dice che il dispositivo in arrivo sia un iPad di fascia bassa che “potrebbe essere montato su pareti o altrove utilizzando dispositivi di fissaggio magnetici”. Non è chiaro se possa essere completamente staccato dalla sua base e utilizzato come un normale iPad, o se sia più simile a un Google Nest Hub con una base completamente integrata. Non c’è ancora nessuna parola sulle dimensioni dello schermo.

Uno smart display di Apple potrebbe posizionare l’azienda come un feroce concorrente del Google Pixel Tablet e del resto della gamma di smart display di Google. Il software dell’iPad è più avanzato di quello che offre Android per i tablet, soprattutto quando si tratta di app di terze parti, quindi questo potrebbe essere il modo per Apple di prendere piede nelle case intelligenti di tutto il mondo.

Dato che Apple supporta Matter, il nuovo standard di settore cross-device che collega tra loro tutti i dispositivi domestici intelligenti, l’azienda potrebbe persino sostenere una casa multipiattaforma in cui gli utenti possono passare senza problemi tra altoparlanti Alexa, telefoni Android e dispositivi Apple, piuttosto che dire ai clienti che devono abbandonare gli altri prodotti e passare all’ecosistema Apple.

Proprio questa settimana, Apple ha annunciato un nuovo HomePod che è ora disponibile per il preordine. È un chiaro concorrente di altoparlanti intelligenti di fascia alta come Echo Studio o Google Home Max (ormai fuori produzione).

Tuttavia, Siri non è così avanzato come Google Assistant e Amazon Alexa, quindi l’azienda deve ancora investire molto per diventare una valida alternativa ad altri ecosistemi di smart home.