Home > News su Android, tutte le novità > Google rimuove l’elenco delle autorizzazioni richieste dalle app del Play Store

Google rimuove l’elenco delle autorizzazioni richieste dalle app del Play Store

Google Play Store

Mentre da un lato Google ha rivoluzionato le politiche del Play Store e ha introdotto una nuova sezione “Sicurezza dei dati” sul Play Store per fornire agli utenti maggiori informazioni su come le app utilizzano i loro dati, dall’altro l’azienda sta rimuovendo dettagli cruciali dagli elenchi delle app. Nel marzo di quest’anno, Google ha rimosso la sezione “Aggiornato il” dalle schede del Play Store per alcuni utenti. Ora si sta sbarazzando dell’elenco “Autorizzazioni”.

Per chi non lo sapesse, gli elenchi di app su Google Play Store includono una sezione “Autorizzazioni” che elenca tutte le autorizzazioni richieste da ciascuna app. Consente agli utenti di controllare facilmente tutte le autorizzazioni richieste da un’app senza installarla sul proprio dispositivo, rendendola una funzionalità utile per gli utenti attenti alla privacy.

Tuttavia, secondo Mishaal Rahman, Google sembra averlo rimosso dagli elenchi del Play Store per tutte le app. In un recente tweet, Rahman ha condiviso schermate dell’elenco del Play Store per l’app di Facebook prima e dopo l’entrata in vigore della modifica. Come potete vedere, l’elenco aggiornato non mostra più la sezione “Autorizzazioni”, quindi non si possono più controllare le autorizzazioni dell’app prima di installarla.

Non siamo sicuri del motivo per cui Google abbia portato avanti questo cambiamento e la società non ha ancora rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito. Ma sospettiamo che abbia qualcosa a che fare con la nuova sezione sulla sicurezza dei dati del Play Store, che è attualmente disponibile per gli utenti. La nuova sezione sulla sicurezza dei dati fornisce agli utenti informazioni su come le app utilizzano i loro dati nella scheda del Play Store.

Le informazioni fornite nella sezione sulla sicurezza dei dati sono un po’ più facili da digerire per l’utente medio, il che le rende un po’ più utili rispetto all’elenco delle autorizzazioni, che non offre una spiegazione per le autorizzazioni richieste.

Coloro che hanno una buona conoscenza delle autorizzazioni delle app Android possono comunque accedere alle informazioni utilizzando Aurora Store, un client FOSS Google Play o ispezionando il manifest dell’app.

VIA