Home > News su Android, tutte le novità > Microsoft Edge si aggiorna con una funzione di sincronizzazione con Google Chrome

Microsoft Edge si aggiorna con una funzione di sincronizzazione con Google Chrome

Microsoft Edge 99

La maggior parte dei migliori browser web funzionano praticamente in modo identico in questi giorni senza quasi differenze tra loro poiché molti di essi sono basati sul motore di rendering Chromium di Google. Microsoft Edge, in particolare, è diventato abbastanza buono dal suo passaggio a Chromium, anche se gli sforzi di Microsoft per far passare gli utenti ad usarlo su Windows e Android potrebbero diventare occasionalmente un po’ antipatici.

L’ultimo tentativo dell’azienda? Una nuova funzionalità che consente di sincronizzare costantemente il browser Microsoft Edge con le istanze di Chrome. Non solo i dati di navigazione ma praticamente tutto. Come notato da WindowsLatest e in un thread Reddit, Edge 104 Canary ha aggiunto una nuova funzionalità chiamata “Importa i dati del browser da Google Chrome ad ogni lancio“. Siamo sicuri che non ci sarebbe bisogno di spiegare cosa fa visto che è abbastanza auto-descrittivo.

La funzione consente di selezionare quali elementi importare, con qualsiasi cosa che va da segnalibri, cronologia di navigazione, password salvate e cookie. Si arriva al punto in cui si può persino importare le schede aperte in Chrome e persino le impostazioni effettive del browser dall’istanza di Chrome a Edge. L’azienda vuole che ci si senta come a casa copiando tutto ciò che il browser che si usa ha.

Per quanto riguarda il motivo per cui dovreste utilizzare questa funzione, se state pianificando un passaggio da Chrome a Edge, potrebbe tornare utile. In effetti, a tale scopo, esisteva già un tale strumento di migrazione. Ma qui la novità è il componente “ad ogni lancio”, e per questo non ne siamo sicuri del senso. Non basta trasferire tutti i dati una volta per poi utilizzare solo il nuovo browser web?

Ad ogni modo, la funzionalità dovrebbe arrivare alla versione stabile di Microsoft Edge abbastanza presto, anche se, come per qualsiasi funzionalità individuata in una versione pre-release, non è chiaro se Microsoft la seguirà come descritto, apporterà modifiche sostanziali o non la spedirà affatto.

VIA