Home > News su Android, tutte le novità > 190 app contenenti virus sono state scovate su Huawei AppGallery

190 app contenenti virus sono state scovate su Huawei AppGallery

Huawei AppGallery

Un trojan è un software che nasconde il suo vero scopo mascherandosi da app normale (ricordate il cavallo di Troia?). Ma una volta installata l’app, rilascia malware che infetta il telefono consentendo a un malintenzionato di rubare dati personali e persino prendere il controllo del dispositivo. Secondo un nuovo rapporto, i ricercatori di Dr. Web Anti-virus hanno scoperto un grande attacco di malware sull’AppGallery di Huawei che ha portato le vittime a installare involontariamente malware pericoloso sui loro smartphone.

190 app trojan Android infette sono state installate circa 9,3 milioni di volte da Huawei AppGallery

Le 190 app trojan Android infette sono state installate circa 9,3 milioni di volte. Dr. Web afferma che il malware è stato identificato come “Android.Cynos.7.origin” e si ritiene che sia una versione modificata del malware Cynos utilizzato per raccogliere dati personali dai telefoni delle vittime. I ricercatori hanno finito per avvisare Huawei dei trojan e, tempestivamente, Huawei li ha cancellati dalla App Gallery.

C’è da dire però che, anche se Huawei, il cui app store sta accogliendo sempre più applicazioni di primo piano, ha rimosso le app infette dalla AppGallery, se è stata installata anche una sola di queste app sullo smartphone, può comunque essere un grosso problema e rendere i dati personali vulnerabili al furto. Le tre app infette con il maggior numero di installazioni includono:

  • Hurry up and hide – 2.000.000
  • Cat adventures – 427.000
  • Drive school simulator – 142.000

Se avete una di queste app che risiedono sul vostro telefono Huawei, disinstallale al più presto. Potete controllare i nomi di tutte le 190 app infette toccando questo link.

Le app infette possono spiare i messaggi SMS e, secondo il rapporto di Dr. Web, “Android.Cynos.7.origin è una delle modifiche del modulo del programma Cynos. Questo modulo può essere integrato nelle app Android per monetizzarle. Questa piattaforma è nota almeno dal 2014“.

VIA