Home > News su Android, tutte le novità > Android Auto è arrivato al capolinea sugli smartphone

Android Auto è arrivato al capolinea sugli smartphone

Android Auto

Android Auto è un sistema operativo derivato dal più conosciuto Android che Google ha adattato per l’utilizzo a bordo dei sistemi di infotainment delle auto. Al fine di estenderne l’utilizzo anche alle auto più vecchie non dotate di schermi, Google ha lanciato un’applicazione a sé stante che replica quasi al 100% l’esperienza delle auto. Tale app ha funzionato alla grande per qualche anno ma ora, con l’introduzione della nuova Assistant Driving Mode, l’applicazione sta per arrivare al capolinea sostituita da Google Assistant.

Alcuni utenti hanno segnalato che, aprendo l’app Android Auto dedicata agli smartphone, non funziona più. Come ha scoperto la redazione di XDA, alcuni dispositivi Pixel che eseguono la versione beta di Android 12 ricevono notifiche pop-up che reindirizzano gli utenti a provare la Assistant Driving Mode. In particolare, l’avviso indica che Android Auto non è più supportato sui display del telefono e che ora è necessario l’utilizzo di uno schermo per auto dedicato.

Vale la pena notare che solo una manciata di utenti ha segnalato di aver ricevuto effettivamente questa notifica. Stiamo parlando di Google, quindi è probabile che sia uno switch lato server che non ha ancora raggiunto la maggior parte degli utenti.

Anche se questo banner potrebbe essere semplicemente uno strano comportamento innescato dalla versione beta di Android 12, francamente, l’introduzione della Assistant Driving Mode che essenzialmente duplicava l’esperienza di Android Auto è stato un chiaro segno. Mentre l’interfaccia utente dedicata all’auto è stata aggiornata, il design dell’applicazione per smartphone è rimasto invariato.

La scorciatoia sviluppata da Google nel 2019 non ha mai ricevuto nemmeno un aggiornamento, il che potrebbe essere un altro segno che è sempre stata intesa come una soluzione tampone.

Android Auto vs Assistant Driving Mode

Android Auto a sinistra, Assistant Driving Mode a destra

La Assistant Driving Mode sembra un’esperienza molto più moderna, incluso il supporto per display più alti, ma non sono tutte buone notizie. Per attivare la modalità di guida, è necessario iniziare inserendo una destinazione in Google Maps, cosa che non è sempre necessaria se ci si sta dirigendo verso una destinazione nota. Una volta avviata la navigazione, si può passare da chiamate, messaggi, app multimediali e persino annullare del tutto il percorso, ma è comunque un passaggio aggiuntivo che non è richiesto in Android Auto.

VIA

SCELTI DA NOI PER TE