Home > News su Android, tutte le novità > Google al lavoro per introdurre l’autenticazione biometrica a protezione dei tab Incognito

Google al lavoro per introdurre l’autenticazione biometrica a protezione dei tab Incognito

Google Chrome Incognito

La modalità di navigazione in incognito di Google Chrome è perfetta ogni volta che è necessario impedire che le informazioni private vengano archiviate nel browser (anche se la raccolta dati dei siti che si visitano è tutto fuorché ridotta). Se avete mai dovuto controllare un conto bancario su un dispositivo che non era il vostro, questa funzione può essere molto importante. Per aiutare a mantenere le schede di navigazione in incognito un po’ più sicure, Google sta lavorando per aggiungere l’autenticazione biometrica opzionale alle sue app Android e iOS.

Dopo le novità introdotte con Crome 93, un nuovo flag in Google Chrome Canary 94 consente di attivare l’opzione per richiedere un PIN o una scansione biometrica per accedere alle schede precedentemente aperte nella modalità in Incognito. Questo interruttore è attualmente nascosto all’interno di chrome:flags sotto la voce “Enable device reauthentication for Incognito“, ma sfortunatamente la funzione non può ancora essere abilitata dal menu Privacy in Chrome, nemmeno in Canary.

Grazie a Chrome per iOS, però, possiamo vedere come funzionerà. Sebbene la ri-autenticazione sia anche nascosta sotto un contrassegno su iPhone, viene visualizzata nella sezione “Privacy” nelle impostazioni dopo aver riavviato l’app. Una volta abilitate, le schede di navigazione in incognito preesistenti richiedono una scansione Face ID prima di essere accessibili.

Google Chrome Incognito protezione Face ID

A differenza della maggior parte delle altre istanze di sblocco con il volto, questo non avviene automaticamente: bisogna toccare il pulsante di sblocco per attivare una scansione e impedire l’accesso accidentale. Questo tocco in più non dovrebbe essere un problema con i sensori di impronte digitali su Android, mentre i dispositivi con sensori per la scansione del viso come il Pixel 4 dovrebbero funzionare in modo simile.

Anche se è deludente che anche gli utenti di Canary non riescano ancora a mettere le mani su questo ulteriore livello di privacy, soprattutto considerando che è presente su iOS, si spera che non ci vorrà troppo tempo prima che arrivi su Android.

Ad ogni modo, nel caso foste interessati, potete scaricare Chrome Canary dal Play Store sfruttando l’appbox sottostante (l’app può coesistere con la versione stabile di Chrome).

Chrome Canary (instabile)
Chrome Canary (instabile)
Developer: Google LLC
Price: Free

VIA

SCELTI DA NOI PER TE