Home > News su Android, tutte le novità > Chrome 88 rende le web app del Play Store monetizzabili

Chrome 88 rende le web app del Play Store monetizzabili

Google Chrome per Android

Dopo aver fatto una prima trafila per il canale Canary, Google Chrome 88 è finalmente disponibile in versione beta. Ciò non rende l’esperienza di utilizzo perfetta ma permette comunque di avere una maggiore stabilità legata alle novità introdotte.

A proposito di novità, su Chrome 88 troviamo l’integrazione di alcuni video tutorial su come usare al meglio il browser (ve ne abbiamo parlato in dettaglio qui), l’integrazione delle Digital Goods API e la possibilità di catturare degli screenshot anche in modalità Incognito.

Al di là dei tutorial e degli screenshot che sono auto esplicativi, troviamo interessante l’introduzione delle Digital Goods API che permettono anche alle web app del Play Store di accedere ai sistemi di pagamento offerti da Google.

L’anno scorso, Google ha iniziato a incoraggiare apertamente la pubblicazione di web app nel Play Store, utilizzando l’allora nuova funzione Trusted Web Activities in Chrome. Tuttavia, da allora c’è stato un problema che persiste fino ad oggi: Google consente solo alle app nel Play Store di utilizzare il sistema di fatturazione dell’azienda ma quest’ultimo, attraverso le sue API, non è mai stato disponibile per le web app. Ciò significa che le web app pubblicate sul Play Store non potevano essere monetizzate in alcun modo se non utilizzando pubblicità (o addebitando l’app nel Play Store).

Questo sta finalmente cambiando con le Digital Goods API che vanno ad estendere le API di richiesta di pagamento aggiunta a Chrome quattro anni fa. E anche se l’API è progettata per essere indipendente dalla piattaforma, su Android funziona come un contenitore attorno all’API di fatturazione del Play Store. 

In altre parole dunque, le Digital Goods API non sono altro che un sistema per permettere di estendere il supporto del Play Store alle web app senza tuttavia far venire meno l’obbligatorietà a usare il sistema di pagamento sviluppato da Google.

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento sul vostro smartphone, vi basterà cliccare sul link sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

VIA