Home > News su Android, tutte le novità > Google migliora la gestione dell’audio multi-room sugli smart display

Google migliora la gestione dell’audio multi-room sugli smart display

Google smart display nuovi controlli multimediali

Google sta puntando molto sugli smart speaker e sugli smart display per la sua crescita futura e una delle funzioni disponibili ormai da qualche mese (e quella principale contestata da Sonos in una causa legale) è l’audio multi-room. Essa consente di collegare in coppia o anche a gruppi più numerosi gli smart speaker e gli smart display compatibili così da avere una riproduzione in sincrono su tutti loro.

Relativamente a questa funzione, vi segnaliamo che Google ha appena annunciato una nuovissima visualizzazione multimediale per i suoi smart display Nest Hub. Si tratta di una visione chiara di quali dispositivi e in quali stanze è in riproduzione qualcosa, oltre a controlli granulari del volume dei singoli speaker, un pulsante di pausa globale e supporto al controllo remoto. I controlli aggiornati si trovano nel menu a scorrimento singolo che Google chiama la “Home”, all’interno del sottomenu “Media”. 

In rete viene segnalata la disponibilità anche su altri smart display non Nest, per cui non si tratta di una funzione esclusiva. Questa nuova vista multimediale offre controlli rapidi per tutti gli speaker, smart display e gruppi di altoparlanti, sia per avviare la riproduzione multimediale che per controllarla mentre è in corso.

Per impostazione predefinita, toccando “Riproduci musica” su un determinato dispositivo avvia la riproduzione casuale di musica dal servizio streaming collegato.

Una cosa interessante se si tappa sul lato sinistro della scheda multimediale di un determinato smart display durante la riproduzione di contenuti multimediali, verranno offerti gli stessi controlli a schermo intero per il servizio che si ricevono sul dispositivo che ha avviato la riproduzione.

Toccando l’icona Cast e il nome del dispositivo sulla destra si apre un diverso set di controlli che consente di reindirizzare lo stream su un nuovo dispositivo, arrestarlo completamente o impostarne il volume.

Ci aspettiamo ulteriori novità per la smart home di Google nel corso del prossimo Google I/O 2020 del 12 maggio.

VIA  FONTE

SCELTI DA NOI PER TE