Home > News su Android, tutte le novità > Android monopolizza l’Europa, Xiaomi in Cina è inarrestabile

Android monopolizza l’Europa, Xiaomi in Cina è inarrestabile

Xiaomi-Mi4-specs-photos-and-everything-you-need-to-know-01-

Kantar Worldpanel ha rilasciato le nuove statistiche sulla situazione del mercato mobile internazionale in termini di quote di mercato, suddivise per produttori e sistemi operativi.

Dati abbastanza prevedibili: Android continua a essere il sistema operativo mobile più diffuso in Europa, con una fetta di mercato pari 75,1%. iOS fa registrare cali generali, soprattutto in Italia, con una diffusione del 14,5% mondiale; leggera crescita per Windows Phone, con una fetta di mercato pari all’8,5%.

Samsung, secondo recenti statistiche, è in grande calo su molti mercati, a partire dalla Cina, dove Xiaomi è diventato il primo produttore di smartphone. Nel Regno Unito, Samsung è passata dal 32% al 36%, grazie al Galaxy S5, che a luglio in Gran Bretagna e Irlanda del Nord è stato il modello più venduto (ottenendo l’11,5% del mercato).

In Italia, Android è sotto la media europea con il 74%, mentre Windows Phone ha sorpassato iOS, che continua a perdere terreno.

Ma ora parliamo da Xiaomi. La Xiaomi Tech è un’azienda di telefonia mobile fondata da Lei Jun nel 2010. La compagnia sviluppa anche la MIUI, una ROM custom con supporto a decine di terminali, basata su varie versioni di Android.

Il successo di Xiaomi è dovuto principalmente al commercio di terminali con hardware di ultima generazione associato però a una politica dei prezzi molto aggressiva. Ad esempio uno degli ultimi terminali prodotti dalla Xiaomi, il Mi-Two, pur essendo dotato dello stesso processore (un quad-core Snapdragon S4) e della stessa GPU (Adreno 320) montati su altri terminali di altri competitor (Samsung NDR), costa in media, sul mercato cinese, circa il 50% in meno

Secondo le ultime statistiche, Xiaomi avrebbe conquistato il 14% del mercato smartphone mondiale. Xiaomi, in Cina, con il 31,6%, è inarrestabile, Samsung seconda. Terzo posto per Huawei, seguono ZTE, Lenovo e Oppo.

Ecco le parole di Dominic Sunnebo, analista di Kantar:

Abbiamo visto un’incredibile ascesa del mercato cinese di smartphone nell’ultimo anno. Xiaomi è divenuta la principale protagonista e Huawei ha fatto segnare un’ottima crescita, mentre Coolpad ha fatto crescere le sue quote dal 5.2% ad un modesto 6.1%.

 

dati kantar

Vedremo come si evolverà la situazione dopo l’uscita dei nuovi top gamma: Motorola Moto X+1, il nuovo Nexus (6 o X), Samsung Galaxy Note 4 e iPhone 6.

Via