Home > News su Android, tutte le novità > Fitbit Charge 4 ufficiale: uguale a Charge 3 tranne che per GPS e sensore SpO2

Fitbit Charge 4 ufficiale: uguale a Charge 3 tranne che per GPS e sensore SpO2

Fitbit Charge 4

A distanza di appena 24 ore da quando vi abbiamo mostrato praticamente l’intera scheda tecnica di Fitbit Charge 4 emersa in maniera leaked sul web, l’azienda ha deciso di presentarlo ufficialmente.

Nonostante dunque siamo tutti chiusi in casa e l’ultima cosa a cui pensiamo sia una nuova fitness band, il debutto di Fitbit Charge 4 arriva in un momento perfetto per l’azienda che cerca di ottenere un po’ più di quote di mercato nel settore dei fitness tracker mentre continua ad attendere la chiusura dell’acquisizione di Google.

Dal punto di vista estetico, cambia pochissimo rispetto al modello Charge 3. Anzi, oseremmo dire che si tratta della stessa scocca e dello stesso display OLED monocromatico.

Sul fronte delle specifiche tecniche, c’è un accelerometro a tre assi, altimetro, un cardiofrequenzimetro ottico, un monitor SpO2 (novità), Bluetooth 4.0, GPS (novità) e NFC per i pagamenti mediante Fitbit Pay. La memoria interna non permette di scaricare musica o altro ma viene usata solo per memorizzare i dati sui passi, sulle calorie e sui piani per 30 giorni, mentre gli allenamenti e la frequenza cardiaca minuto per minuto vengono salvati per 7 giorni.

Il dispositivo, certificato per le immersioni in acqua fino a 50 metri, dovrebbe avere un’autonomia di 7 giorni (5 ore con GPS) con una sola carica, la quale richiede due ore per caricarsi.

Il sistema operativo Fitbit OS è stato stilizzato per adattarsi a Charge 4 con una nuova funzione denominata Active Zone Minutes che tiene traccia del tempo in cui si mantiene una determinata frequenza del polso per dei risultati migliori: ciò arriverà su Versa, Versa Lite, Versa 2 e Ionic.

È anche in grado di monitorare i cicli del sonno e aiutare le donne a documentare e tenere d’occhio i loro periodi mestruali. C’è un’integrazione con Spotify (per gli abbonati a Spotify Premium) per controllare la riproduzione musicale e dei podcast direttamente dal polso, sebbene il controllo del volume non sia disponibile. 

Ricordiamo poi che la società offre anche la sua collezione di esercizi facenti parte del programma Fitbit Premium in maniera gratuita per 90 giorni. Da noi che non è presente il servizio, l’azienda offre ai clienti lo streaming video di Fitbit Coach gratuito per per 90 giorni.

Venendo al prezzo, Fitbit Charge 4 sarà disponibile a partire dal 14 aprile con pre-ordini aperti già da ora sullo shop ufficiale. La versione standard avrà un costo di 149,99 euro e verrà fornita con due cinturini (misura S e L) mentre la versione SE (Special Edition) dotata di un diverso meccanismo di attacco che si avvolge meglio al polso verrà fornita con quattro cinturini e costerà 169,99 euro.

VIA