Home > News su Android, tutte le novità > LineageOS 15.1 sta per arrivare per Nintendo Switch | Guida

LineageOS 15.1 sta per arrivare per Nintendo Switch | Guida

Nintendo Switch LineageOS 15.1 Android 8 Oreo

Gli sviluppatori responsabili della tanto attesa ROM Android per Nintendo Switch (un gruppo noto come switchroot) hanno creato un thread sul forum XDA descrivendo la maggior parte delle sue funzionalità, limitazioni e persino il processo di installazione. Tutto ciò che manca a questo punto sono i link per il download, ma indicano che la pubblicazione arriverà nei prossimi giorni.

Le build Android per la Nintendo Switch saranno basate su LineageOS 15.1, che a sua volta si basa su Android 8.1 Oreo. Non è troppo sorprendente, visto che ancora molti dispositivi devono essere aggiornati a LineageOS 16 basata su Android 9 Pie. Anche Shield TV è ancora ferma a LineageOS 15.1 e queste ROM sono esplicitamente basate su tale dispositivo (vista la presenza dello stesso SoC).

Il processo di installazione stesso è stato ridotto a una serie di passaggi sorprendentemente semplici e accessibili. In breve, richiede solo di copiare un’immagine sulla scheda microSD insieme ad altri file come GApps .zip. Dopo di che basta usare Hekate (un bootloader personalizzato presumibilmente incluso con le immagini), per avviare la TWRP (preinstallata sulle immagini), eseguire il flashing dei file e quindi riavviare su Android. Gli aggiornamenti successivi verranno rilasciati come file zip.

Ci sarà anche un’immagine “shield-ifier” che sarà possibile installare e che introdurrà le app di Nvidia pensate sia per Switch sia per la Nvidia Shield TV. Ciò permetterà di dare accesso a cose come il servizio di streaming di giochi GeForce NOW. 

Quando si tratta di utilizzare effettivamente Android sulla Nintendo Switch, gli sviluppatori notano che il dispositivo funzionerà sia in modalità portatile che in modalità dock con pieno supporto ai joystick connessi tramite Bluetooth. Esistono anche diversi profili per le prestazioni da poter usare all’occorrenza.

Ci sono degli svantaggi, tuttavia: la durata della batteria sarà scarsa, poiché il deep sleep non funziona ancora. Anche la rotazione automatica viene interrotta, lo schermo non si spegne nel dock, lo stato di ricarica non viene rilevato (sebbene la Switch si ricarichi).

VIA