Home > News su Android, tutte le novità > Google rende possibile portare tutte le app su Daydream VR

Google rende possibile portare tutte le app su Daydream VR

Lenovo Mirage Solo Daydream VR

La piattaforma per la realtà virtuale Daydream VR è rimasta un po’ stagnante negli ultimi mesi senza ricevere grossi aggiornamenti. Seppur strano per un’azienda come Google, oggi abbiamo scoperto il perché. Il colosso stava lavorando a un sistema per poter rendere compatibili tutte le app del Play Store.

Grazie al nuovo supporto per le app Android in VR, gli sviluppatori potranno anche aggiungere il supporto Daydream VR a qualsiasi app 2D esistente senza dover riscrivere il codice.

Google ha anche annunciato che il visore Mirage Solo di Lenovo sta ottenendo il supporto per i controller con 6 gradi di libertà (6DoF) e una modalità trasparente. Google ha creato un paio di controller fisici 6DoF che funzionano con il Mirage Solo e li ha dati ad alcuni fortunati sviluppatori.

Con l’aiuto del tracciamento 6DoF, sarete in grado di muovervi più naturalmente in VR, quasi come nel mondo reale, qualcosa che era possibile solo con i costosi visori VR per PC con tracciamento esterno (HTC Vive e Oculus Rift).

La modalità trasparente consente agli utenti di vedere cosa c’è di fronte a loro nel mondo fisico indossando un visore VR. Ciò chiaramente è possibile grazie all’utilizzo delle fotocamere poste sulla parte frontale del visore.

Infine, nella piattaforma Daydream VR è stato implementato anche la tecnologia Google WorldSense per un tracciamento più accurato e a bassa latenza.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che da qualche mese Google Chrome può essere aggiunto al launcher di Daydream VR. Non ci aspettiamo novità legate alla VR all’evento del 9 ottobre ma chissà… Magari Google ci sorprenderà con qualche annuncio in tal senso.

VIA  FONTE  FONTE