Home > News su Android, tutte le novità > LG, Samsung, Motorola e HTC indicano a chiare lettere che non partecipano al #BatteryGate

LG, Samsung, Motorola e HTC indicano a chiare lettere che non partecipano al #BatteryGate

LG G4 batteria

Lanciando un po’ una frecciatina ad Apple e all’attuale #BatteryGate che sta montando su di essa,  LG, Samsung, Motorola e HTC hanno rilasciato un commento indicando, a chiare lettere, che loro non rallentano i vecchi smartphone di proposito.

É stata in particolare Samsung a rilasciare un commento dettagliato sulla propria politica relativa agli smartphone che hanno fatto la storia del proprio brand negli ultimi anni. Si tratta peraltro di una nuova occasione per lodare il proprio processo di controllo minuzioso in 8 fasi delle batterie.

La qualità del prodotto è stata e sarà sempre la massima priorità di Samsung Mobile. Garantiamo una maggiore durata della batteria dei dispositivi mobili Samsung attraverso misure di sicurezza multistrato, che includono algoritmi software che regolano la corrente di carica della batteria e la durata della carica. Non riduciamo le prestazioni della CPU attraverso gli aggiornamenti software durante i cicli di vita del telefono.

Le batterie utilizzate da Samsung non hanno alcuna differenza, nella sostanza, con quelle usate da Apple. Ciò significa che i cicli di ricarica fanno deteriorare i componenti interni sia delle batterie Apple che di quelle Samsung.

Ricordiamo che il #BatteryGate non è altro che il rallentamento, da parte di Apple, dei vecchi iPhone al fine di allungare il più possibile la vita della batteria al loro interno senza creare disagi agli utenti (avvii lenti, spegnimenti improvvisi, ecc.).

Da un certo punto di vista ciò che Apple fa è ammirevole. Tuttavia, il fatto di non averlo comunicato ai propri clienti nel momento in cui hanno acquistato il loro iPhone (per questioni di marketing ovviamente) è un aspetto negativo del colosso di Cupertino.



VIA