Home > News su Android, tutte le novità > Primi rumors sul Nexus Tab, il tablet Google Experience sta arrivando?

Primi rumors sul Nexus Tab, il tablet Google Experience sta arrivando?

 

Possibile che Google stia lavorando per immettere sul mercato al più presto un Tablet appartenente alla serie Nexus che vada a riportare sulle ormai popolarissime “tavolette” la vera Google Experience?
Questi sono i rumor che stanno cominciando a circolare in rete e forse un fondamento di verità potrebbe esserci.
Quando è iniziata la commercializzazione del Nexus One gli utenti e sviluppatori si sono trovati tra le mani il vero Androide, uno smartphone senza contaminazione (soprattutto software) da parte di altri produttori che ha dato la dimostrazione di cosa era effettivamente in grado di fare il codice sviluppato a Mountain View, le prestazioni raggiunte dal primo Nexus ed il fatto che sia ancora oggi un dispositivo di rispetto arrivato ad essere aggiornato a Gingerbread ne è la dimostrazione.
Possibile allora che Google voglia continuare la tradizione facendo entrare sul mercato un dispositivo che rispecchi le sue idee in fatto di Tablet?
In questi mesi abbiamo sentito continuamente parlare di tablet Android di nuova generazione dotati di sistema operativo dedicato Honeycomb ma sul mercato ne è arrivato solo uno fino ad ora il Motorola Xoom che però alla sua uscita non disponeva del supporto al flashplayer.

Questo aggiunto al fatto che Google non ha ancora rilasciato il codice sorgente di Honeycomb fa pensare che i lavori di sviluppo non siano terminati e che forse qualcosa in serbo ci sia.

La domanda ora è quale sarà il produttore che fornirà l’hardware?

Al momento il più accreditato sembra essere LG per svariati motivi, tra i quali il fatto che la casa sta effettuando un notevo rilancio sul mercato e che l’Optimus Pad non dispone di caratteristiche propriamente standard che possano accontare tutti gli utenti (per non parlare del prezzo).
Una cosa è sicura se Google ha in serbo una novità non riuscirà (o non vorrà) tenerla nascosta ancora per molto, non ci resta che aspettare.

FONTE