Home > News su Android, tutte le novità > Samsung vs Apple: altra frecciatina dopo la presentazione degli iPhone da 4,7 e 5,5 pollici

Samsung vs Apple: altra frecciatina dopo la presentazione degli iPhone da 4,7 e 5,5 pollici

Una delle più grandi battaglie mediatiche e non che sia mai stata vista nel mondo della tecnologia mondiale è sicuramente quella Samsung vs Apple, la quale non accenna a terminare. L’ultima “frecciatina” lanciata da Samsung nei confronti di Apple riguarda la presentazione di iPhone 6 e iPhone 6 Plus avvenuta ieri.

Samsung vs Apple: altra frecciatina dopo la presentazione degli iPhone da 4,7 e 5,5 pollici

Per molto tempo, infatti, Samsung è stata accusata di fare degli smartphone “padelloni”, per via delle loro dimensioni non proprio contenute. Ricordiamo che il produttore coreano ha praticamente inventato il settore dei phablet con la presentazione della prima generazione di Galaxy Note.

Apple di contro ha avuto da sempre una politica differente. Una delle più celebri frasi dette da Steve Jobs è stata: “No one is ever going to buy a big phone“, ovvero “Nessuno mai comprerà un telefono grande”. Apple ha infatti da sempre mantenuto la politica dell’usabilità con una mano, per cui ha realizzato iPhone sempre dimensionalmente adatti.

A partire da iPhone 5, però, c’è stata una progressiva tendenza ad aumentare la dimensione degli smartphone, fino ad arrivare al culmine con iPhone 6, che è stato realizzato sia nella versione da 4,7 pollici che in quella da 5,5 pollici. In questo modo, l’idea iniziale di Steve Jobs e della Apple è stata totalmente stravolta e Samsung, come al solito, non ha perso tempo per farlo notare ed alimentare così ancora di più la battaglia Samsung vs Apple. Qui di seguito vi riportiamo il tweet che ha pubblicato col proprio account delle Filippine.

Come potete vedere, inizialmente viene proposta la frase celebre di Steve Jobs. Di sotto invece, come sottotitolo, troviamo invece la frecciatina di Samsung: “Indovinate chi si sorprende e ha cambiato idea”. Possiamo star pur certi che la battaglia Samsung vs Apple non è finita qui.

FONTE