Home > News su Android, tutte le novità > Microsoft e Qualcomm unite nello sviluppo di smartglass AR e metaverso

Microsoft e Qualcomm unite nello sviluppo di smartglass AR e metaverso

Metaverso AR

La collaborazione fra Qualcomm e Microsoft sta andando ben oltre lo sviluppo di chip pensati per i laptop con Windows 11. Le due aziende statunitensi hanno annunciato di star collaborando a una serie di iniziative per promuovere la realtà aumentata e il metaverso, incluso lo sviluppo di chip personalizzati per smartglass AR.

Le aziende sono state timide sulla natura dei chip o dei prodotti finali, ma hanno promesso dispositivi indossabili “leggeri ed efficienti dal punto di vista energetico”. In altre parole, si potrebbe voler voler utilizzare questi occhiali per lunghi periodi.

La collaborazione attingerà al meglio delle due aziende, incluso lo strumento di collaborazione virtuale Mesh di Microsoft e il sistema di sviluppo Snapdragon Spaces XR di Qualcomm. Nel comunicato non c’è stata alcuna menzione di quali piattaforme avrebbero supportato gli smartglass AR, anche se è lecito presumere che saranno compatibili con Windows.

Questa collaborazione riflette il prossimo passo nell’impegno condiviso di entrambe le aziende verso XR e il metaverso“, ha affermato Hugo Swart, vicepresidente e direttore generale di XR, Qualcomm Technologies, Inc. “La strategia XR principale di Qualcomm Technologies ha sempre fornito il massimo della tecnologia all’avanguardia, chipset XR appositamente costruiti e abilitazione dell’ecosistema con le nostre piattaforme software e progetti di riferimento hardware. Siamo entusiasti di lavorare con Microsoft per aiutare ad espandere e scalare l’adozione di hardware e software AR in tutto il settore“.

Il nostro obiettivo è ispirare e consentire agli altri di lavorare collettivamente per sviluppare il futuro del metaverso, un futuro basato sulla fiducia e sull’innovazione“, ha affermato Rubén Caballero, vicepresidente aziendale Mixed Reality, Microsoft. “Con servizi come Microsoft Mesh, ci impegniamo a fornire il set di funzionalità più sicuro e completo per alimentare metaversi che fondono il mondo fisico e quello digitale, offrendo in definitiva un senso di presenza condiviso tra i dispositivi. Non vediamo l’ora di lavorare con Qualcomm Technologies per aiutare l’intero ecosistema a sbloccare la promessa del metaverso“.

Nessuno vuole lasciarsi sfuggire una nuova rivoluzione “a là iPhone”

Un’alleanza come questa non è uno shock completo. Microsoft ha discusso a lungo dei piani per rendere l’AR più accessibile rispetto ai suoi visori HoloLens orientati al mondo del lavoro. Questi chip potrebbero rappresentare un grande passo verso l’adozione a livello consumer della tecnologia.

Per Qualcomm, questo potrebbe anche aiutarla a non rimanere escluso da un potenziale “nuovo iPhone” che cambia radicalmente l’esperienza di ogni utenti. Inoltre, potrà controllare il futuro dell’AR lottando alla pari con Meta e altre società (Apple e Google su tutte) che puntano alla creazione di un proprio metaverso.

VIA