Home > News su Android, tutte le novità > Google rivaleggerà con Twitter sulle breaking news grazie a “Big Moments”

Google rivaleggerà con Twitter sulle breaking news grazie a “Big Moments”

Google News

I social media svolgono un ruolo enorme nel modo in cui consumiamo le nostre notizie. In questo momento, Google News può essere davvero inefficiente quando si tratta di informare le persone su eventi e notizie in corso e dell’ultima ora. Invece, Twitter è diventato rapidamente la piattaforma in cui rimanere informati, minuto per minuto.

Google vuole competere con Twitter in questo senso, motivo per cui la società sta lavorando a qualcosa chiamato “Big Moments“, che ha il potenziale per cambiare il modo in cui leggiamo le notizie.

Per capire cosa vuole fare Google, dobbiamo prima capire il problema che vuole risolvere. Tutte le notizie presenti su Google Feed, Google News e anche sul motore di ricerca non vengono aggiornate minuto per minuto. Nei rari casi in cui si ottiene un articolo che riporta qualcosa che si sta svolgendo attualmente, raramente si distinguerà dalla massa di articoli più vecchi.

Non è uno scenario ideale se tutto ciò che si vuole sapere è cosa sta succedendo e ricevere aggiornamenti tempestivi. ed è qui che Twitter rimane ancora inarrivabile per chiunque. È un approccio più democratizzato, poiché la copertura delle notizie diventa virale e raggiunge più persone, grazie all’interazione dell’utente.

Secondo la redazione di The Information, la funzione Big Moments di Google è in sviluppo da più di un anno, con l’obiettivo di fornire informazioni sugli eventi in corso attraverso un contesto più storico, evidenziando i dettagli più autorevoli su un incidente specifico in tempo reale, come le statistiche su morti e infortuni, e aggiornandoli man mano che nuove informazioni diventano disponibili.

Google News è attualmente gestito da algoritmi, intelligenza artificiale e machine learning. Per Big Moments, Google dovrà prendere decisioni editoriali per capire cosa costituisce un Big Moment che vale la pena coprire.

Google è già sotto attacco per il suo dominio sulla pubblicità e sulla ricerca, tra le altre pratiche anticoncorrenziali, e questa mossa lo renderebbe anche una sorta di giudice su ciò che costituisce un evento importante, o Big Moment, e cosa no.

VIA

SCELTI DA NOI PER TE