Home > News su Android, tutte le novità > Le novità più succose del Qualcomm Snapdragon 888

Le novità più succose del Qualcomm Snapdragon 888

Qualcomm Snapdragon 888

Ieri vi abbiamo comunicato l’annuncio ufficiale del nuovo SoC top di gamma Qualcomm Snapdragon 888. Tuttavia, l’azienda ha svelato solo nelle scorse ore tutte le novità più interessanti legate al nuovo chipset.

Qualcomm Snapdragon 888: le migliori novità

Qualcomm Snapdragon 888

GPU Adreno 680

Iniziando con le novità legate alla scheda grafica, Qualcomm ha affermato che Snapdragon 888 presenta la terza generazione della sua piattaforma Elite Gaming, che offre il suo “aggiornamento più significativo nelle prestazioni della GPU Qualcomm Adreno“.

Passando alla GPU Adreno 680, Qualcomm mantiene il funzionamento interno del suo silicio grafico ma sta promuovendo un aumento del 35% delle prestazioni, il più grande da generazioni, pur offrendo un’efficienza energetica migliore del 25%.

L’ultima GPU di Qualcomm supporta il rendering sub-pixel come parte del motore di visualizzazione, che può aumentare la risoluzione apparente del display. Anche il Variable-rate shading trovato nelle console di nuova generazione e nelle GPU per PC si è fatto strada nell’architettura. Ciò può ridurre i requisiti di rendering dello shader del 40% nei giochi supportati, per un aumento delle prestazioni fino al 30%.

CPU Kryo 680

Qualcomm è membro del programma Arm CXC, che le garantisce l’accesso al core CPU Cortex-X1 co-sviluppato quest’anno. Il Cortex-X1 è uno spin-off più grande, più potente e assetato di potere della roadmap di Arm, che offre un ulteriore aumento di circa il 23% rispetto all’ultimo Cortex-A78 di Arm.

Qualcomm ha inserito queste CPU in un cluster a tre livelli, proprio come l’anno scorso. Tuttavia, questa è la prima volta che Qualcomm utilizza tre diversi core della CPU in un unico progetto di chipset.

Il cluster CPU Kryo 680 di Qualcomm è costituito da un unico potente Cortex-X1 con clock a 2,84 GHz con una grande cache L2 da 1 MB. Sotto ci sono tre grandi core Cortex-A78 con clock di picco a 2,4 GHz e 512 KB di cache L2 ciascuno, raddoppiando la cache rispetto allo scorso anno. Infine, quattro core Cortex-A55 a bassa potenza con cache L2 da 128 KB hanno raggiunto 1,8 GHz. Le velocità di clock sono identiche a quelle dello scorso anno, suggerendo guadagni di prestazioni conservativi in cambio di una migliore durata della batteria.

Via

SCELTI DA NOI PER TE