Home > News su Android, tutte le novità > Google Currents andrà a sostituire Google Plus da luglio 2020

Google Currents andrà a sostituire Google Plus da luglio 2020

Google Currents

Forse non tutti sanno che, nonostante Google Plus sia stato terminato definitivamente in ambito consumer dall’aprile del 2019, la versione business per gli utenti G Suite è ancora funzionante. Tuttavia anche quella avrà vita breve, dal momento che dal 6 luglio verrà sostituita dal nuovo Google Currents.

Google Plus non ha mai avuto grande successo e quindi Google ha deciso di sospenderne il supporto. Il processo di chiusura è stato velocizzato dopo aver scoperto una vulnerabilità di sicurezza. Poco dopo, è stato presentato Currents, con l’obiettivo di consentire ai dipendenti delle aziende di comunicare tra loro.

Attraverso un’e-mail inviata da Google agli amministratori di G Suite, abbiamo appreso che Google Currents andrà a sostituire Google Plus a partire dal 6 luglio. I post di Google Plus per G Suite verranno migrati automaticamente su Currents, così come anche tutti gli URL verranno reindirizzati.

In sostanza, Currents è un sostituto di Google Plus per G Suite. Ha ricevuto un lifting e alcune nuove funzionalità ma nel complesso ci troviamo di fronte a un servizio simile. L’interfaccia attualmente include una pagina principale che mostra tutti i post delle cerchie e che si può ordinare cronologicamente o per pertinenza. Come altre piattaforme di social network, Google Currents consente di condividere testo, immagini, collegamenti e sondaggi, nonché i contenuti di Google Drive.

Insomma, Google non è mai stata brava a realizzare social network e app di messaggistica, abbandonando i progetti molto presto in ambito consumer; sa benissimo, però quanto sia ampio il mercato business, motivo per cui prova sempre a conquistarne una fetta.

VIA

SCELTI DA NOI PER TE