Home > News su Android, tutte le novità > Che ci crediate o no, S Voice di Samsung è vicino alla sospensione

Che ci crediate o no, S Voice di Samsung è vicino alla sospensione

Samsung S Voice

Precedentemente al tentativo fatto con Bixby nell’entrare nel mondo degli assistenti digitali intelligenti, Samsung aveva equipaggiato molti propri smartphone con S Voice (il debutto è avvenuto su Galaxy S3). Successivamente è stato preinstallato sulla maggior parte dei dispositivi Samsung prodotti dal 2012 al 2017 e alla fine è stato sostituito dall’assistente Bixby a partire dal Galaxy S8.

S Voice è rimasto un servizio funzionale per tutto questo tempo, cosa che ha dell’incredibile se si pensa il costo di mantenimento dei server e degli sviluppatori in relazione alla percentuale di utilizzo molto bassa che ha avuto. Il fatto che quasi nessuno lo utilizzasse sarebbe dovuto essere il principale motivo per Samsung di fermarne il supporto già da diversi anni. Ma tutto ha una fine e, per S Voice, si sta avvicinando.

Samsung ha dichiarato ai colleghi di SamMobile che l’assistente digitale S Voice verrà sospeso il 1° giugno 2020. Dopo tale punto, tutte le domande riceveranno risposta con “Non riesco a elaborare la tua richiesta”. È improbabile che a qualcuno manchi S Voice, poiché la maggior parte dei dispositivi su cui è stato installato è ancora in grado di utilizzare l’Assistente Google (o almeno la Ricerca Google precedente).

Tuttavia, alcuni dei vecchi dispositivi indossabili Samsung che non sono mai stati aggiornati per utilizzare Bixby rimarranno bloccati senza assistente vocale. 

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che mentre l’attuale tablet top di gamma Samsung Galaxy Tab S6 è stato aggiornato ad Android 10 e alla OneUI 2.1, i modelli di nuova generazione prenderanno spunto dagli iPad Pro in termini di dimensioni generali e diagonali di schermo.

VIA  FONTE

SCELTI DA NOI PER TE