Home > News su Android, tutte le novità > Google Play Music verso il tramonto: presto sostituito definitivamente da YouTube Music

Google Play Music verso il tramonto: presto sostituito definitivamente da YouTube Music

Google Play Music

Nonostante sia l’azienda che offre alcuni fra i servizi più usati al mondo, Google non è mai riuscita a realizzare un servizio di messaggistica istantanea che avesse successo (ricordate i vari G Talk, Hangouts e Allo?) e un servizio di streaming musicale. A quest’ultimo proposito, è da diversi mesi ormai che Google Play Music è stato affiancato da YouTube Music.

Per il momento i due servizi coesistono e condividono persino lo stesso abbonamento ma è chiaro che, a lungo andare, Google darà priorità a YouTube Music (sfruttando anche il grande valore del brand). Non tutti sono entusiasti di questa decisione, come ad esempio coloro che vogliono tenere separati i consigli dati dalle rispettive versioni di YouTube dei video e quelli della musica in base a cosa visualizzano. 

Come se non bastasse, alcuni di coloro che sono abbonati di lunga data a Google Play Music e che quindi possono usufruire di un costo speciale mensile hanno iniziato a segnalare l’impossibilità di nuovi rinnovi. Quando il rinnovo automatico non riesce, Google genera un’e-mail di annullamento per segnalare che l’abbonamento rimarrà attivo fino alla data di fatturazione successiva e tenterà di elaborare nuovamente il pagamento in un secondo momento.

Alcuni account non stanno manifestando problemi, mentre per altri le cancellazioni restano valide. Se il vostro account non è riuscito a rinnovarsi automaticamente, alcuni dei commenti su reddit suggeriscono che potrebbe essere possibile semplicemente iscriversi nuovamente e mantenere comunque i prezzi originali.

Tuttavia, il proprietario di un account interessato ha confermato che tale soluzione non ha funzionato per lui e altri stanno ottenendo gli stessi risultati, quindi potrebbe essere necessario contattare il servizio clienti per tornare ai prezzi promozionali. 

Tra l’altro, Google è conoscenza del problema e ha riferito di essere al lavoro per risolverlo, senza tuttavia fare menzione di un possibile ritiro del servizio Google Play Music in favore di YouTube Music.

VIA