Home > News su Android, tutte le novità > YouTube si aggiorna con nuovi controlli nel menu riproduzione

YouTube si aggiorna con nuovi controlli nel menu riproduzione

YouTube

Gli sviluppatori di Google hanno appena rilasciato un nuovo aggiornamento per quanto riguarda l’app Android di YouTube introducendo alcuni miglioramenti di stabilità ma soprattutto una serie di nuovi controlli di accessibilità per la riproduzione.

La prima cosa che vediamo nella nuova versione dell’app è una funzionalità che YouTube stessa definisce come nuova: una nuova barra di scorrimento nella parte superiore nel tab delle iscrizioni per farci scorrere e accedere rapidamente a canali specifici a cui siamo iscritti.

Toccando il pulsante “Tutto” ci verrà mostrato un elenco di tutti i canali a cui siamo iscritti da cui accedere alle pagine principali. C’è da dire però che alcune persone, toccando un canale direttamente dalla nuova barra superiore, ottengono il feed per mostrare i video da quel canale, invece di vedere la Home Screen del canale. Non ci stupiremmo se Google stia eseguendo un test A / B per vedere quale delle due implementazioni piace maggiormente.

L’app YouTube ora ha anche una nuova impostazione per i controlli di riproduzione e la loro persistenza. Quando accediamo al lettore, possiamo decidere per quanto tempo i controlli di riproduzione rimangono sullo schermo prima che scompaiano automaticamente: le opzioni vanno da 3 a 30 secondi, oppure possiamo anche scegliere di non farli scomparire affatto anche se tocchiamo il display.

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento sul vostro smartphone, vi basterà cliccare sul link sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

In alternativa, potete scaricare il file APK da installare manualmente (magari se state provando qualche ROM senza accesso ai Google Play Services) attraverso il seguente link. Ricordate però di attivare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che Google ha fatto il punto del rapporto tra Huawei e Google Mobile Services (GMS).

VIA

SCELTI DA NOI PER TE