Home > News su Android, tutte le novità > OnePlus Watch con due cinturini diversi mostrato in un nuovo brevetto

OnePlus Watch con due cinturini diversi mostrato in un nuovo brevetto

OnePlus Watch

OnePlus entrerà finalmente nel mercato degli smartwatch con il lancio del suo primo modello quest’anno. Come confermato da Pete Lau a dicembre, OnePlus Watch verrà lanciato ufficialmente all’inizio del 2021. Anche se si tratta solo di speculazioni, la società potrebbe introdurlo insieme alla prossima serie OnePlus 9 nel mese di marzo.

In passato abbiamo visto diverse indiscrezioni e informazioni leaked su OnePlus Watch, inclusi alcuni quadranti scovati nel codice dell’app OnePlus Health trapelata proprio prima del lancio di OnePlus Band a gennaio.

Una nuova serie di immagini di brevetti trapelate è ora arrivata su Internet ed esse vanno a confermare che lo smartwatch presenterà effettivamente un design con cassa circolare con degli agganci standard per i cinturini.

A proposito, abbiamo potuto vedere almeno due versioni dell’orologio con cinturini diversi. Se ricordate, l’anno scorso sono state pubblicate anche un paio di foto di un cinturino da polso a tema Cyberpunk 2077, suggerendo che potrebbe esserci una variante speciale dell’orologio.

Ad ogni modo, secondo i brevetti di design registrati presso l’Ufficio tedesco dei brevetti e dei marchi (GPTO), OnePlus Watch potrebbe essere disponibile in una versione sportiva con cinturino in silicone e in una versione con cinturino in pelle. È anche interessante notare che entrambi i cinturini sono dotati di un meccanismo di sgancio rapido, quindi sostituirli non dovrebbe essere molto difficile.

Entrambi i modelli sembrano inoltre avere due pulsanti sul lato e ovviamente sensori nella parte inferiore (frequenza cardiaca e VO2 Max), inclusi alcuni pin per la ricarica.

Al momento, non vi è alcuna conferma se OnePlus utilizzerà WearOS di Google per il suo imminente smartwatch oppure una soluzione proprietaria (magari co-sviluppata con OPPO). Da quello che abbiamo sentito l’ultima volta, la società stava valutando l’utilizzo di un proprio software proprietario, possibilmente simile al Vivo Watch. Ciò potrebbe essere un po’ preoccupante, in quanto limita il supporto per app di terze parti a meno che OnePlus non abbia già pensato a questo. 

VIA