Home > Guide e tutorial per Android > I migliori 3 password manager gratuiti alternativi a LastPass

I migliori 3 password manager gratuiti alternativi a LastPass

Con LastPass che sta limitando drasticamente l’utilizzo di coloro che hanno un account Free, abbiamo pensato che fosse una buona occasione per offrirvi dei consigli su eventuali password manager alternativi che potete considerare (cosa che abbiamo fatto anche noi, passando a uno di quelli che vi mostreremo). Inoltre, vi invitiamo a leggere questa guida in coppia con quella che abbiamo realizzato sulle migliori app per generare codici OTP per l’autenticazione a due fattori

Prima di passare alla Top 3 vera e propria, vi vogliamo consigliare di non affidare le vostre password alle soluzione interne di Google Chrome, Microsoft Edge, Safari e degli altri browser web. Questo perché, sebbene offrano una sicurezza crittografica pari a quella di password manager veri e propri, spesso il login non necessario per accedervi rende la loro sicurezza quotidiana peggiore.

Top 3 password manager gratuiti

Bitwarden

Bitwarden è stata la nostra scelta per passare da un account gratuito di LastPass a un altro password manager che offre funzionalità simili. Partiamo subito col dirvi che si tratta di una soluzione open source (cosa da preferire sempre rispetto a software closed source e proprietari).

Con Bitwarden si possono memorizzare tutte le password che si desidera e utilizzare gratuitamente l’app e l’estensione su tutti i dispositivi che si hanno. Se si proviene da un account LastPass gratuito, non solo è possibile importare l’intera lista di password e note sicure ma l’aspetto della UI dovrebbe essere molto familiare.

L’app supporta lo sblocco biometrico, utilizza l’API di riempimento automatico di Android e può essere protetta tramite 2FA (solo codici OTP per la versione gratuita).

Keepass

Keepass è forse il più sicuro di tutti i password manager perché non utilizza alcuna soluzione cloud per memorizzare le password ma si basa solo sulla memoria interna del computer e degli smartphone. Di contro, però, offre poca convenienza per chi necessita di usarlo su più dispositivi.

Anche in questo caso ci troviamo di fronte a un software completamente open source anche se, mentre per Windows, macOS e Linux è disponibile una versione ufficiale, per Android (e iOS) sono disponibili versioni di terze parti che ne sfruttano il codice sorgente.

Per quanto riguarda nello specifico Android, le app che consigliamo maggiormente sono Keepass2Android Password Safe (insieme con la sua versione offline priva di alcuna sincronizzazione cloud) e KeePassDX.

MIKY

MIKY Password manager

MYKI, proprio come l’implementazione standard di Keepass, non memorizza le credenziali nel cloud ma solo nella memoria locale. Ciò significa che anche la sincronizzazione fra vari smartphone avviene solo in locale.

Oltre a questo, MYKI si comporta in modo molto simile agli altri gestori di password. Utilizza il servizio di riempimento automatico di Android, supporta lo sblocco biometrico e può memorizzare codici OTP, metodi di pagamento e note protette, il tutto completamente gratuito. Si possono persino condividere le password con altri. 

SCELTI DA NOI PER TE