Home > News su Android, tutte le novità > Samsung Galaxy Note 20+: display LTPO e batteria da 4500 mAh

Samsung Galaxy Note 20+: display LTPO e batteria da 4500 mAh

Samsung Galaxy Note 20+ concept

Gli smartphone della linea Galaxy Note di Samsung si sono sempre contraddistinti per offrire un’esperienza d’uso particolarmente orientata all’arte e al business grazie alla S Pen, circondando il tutto con specifiche tecniche al top e display di grandi dimensioni. Sebbene questo verrà mantenuto con Samsung Galaxy Note 20 e Samsung Galaxy Note 20+, sembra proprio che la batteria di quest’ultimo potrebbe un po’ deludere.

I colleghi di GalaxyClub hanno trovato informazioni sulla presunta batteria del Galaxy Note 20, indicata come numero di modello EB-BN980ABY. Essa avrebbe una capacità di 4000 mAh, contro i 3500mAh del modello Note 10. Tuttavia, l’aumento nella capacità della batteria potrebbe non riflettersi anche sul Samsung Galaxy Note 20+.

In questo caso è stato trovato che la batteria ha il numero modello EB-BN985ABY (la batteria del Note 10+ è indicata con questa sequenza di lettere ma con un numero 972) e la capacità nominale è di 4.500 mAh. Se fosse confermato, si tratterebbe di un peccato considerando che l’S20 Ultra ha una batteria da 5.000 mAh.

Non bisogna disperare, però, poiché si dice che il Galaxy Note 20 e Note 20+ arriveranno con display dotati di tecnologia LTPO (usata nell’ultimo modello di Apple Watch), in grado di essere flessibile nell’adattare la frequenza di aggiornamento in base al tipo di utilizzo. In pratica, durante l’uso dello smartphone con app che non richiedono un elevato refresh rate (visione di video a 30 o 60 fps, oppure la visione di immagini nella galleria), il display potrebbe limitare il numero di volte che si aggiorna ogni secondo, diminuendo di conseguenza il consumo energetico.

Questo e l’eventuale SoC di nuova generazione potrebbero significare che l’autonomia con una batteria da 4.500 mAh sarà simile a quella dell’S20 Ultra che ha una batteria più capiente.

VIA