Home > News su Android, tutte le novità > Moto Razr sottoposto a un teardown: doppia batteria e display ultra sottile

Moto Razr sottoposto a un teardown: doppia batteria e display ultra sottile

Motorola RAZR 2019 flessibile

Nonostante le vendite siano appena iniziate negli USA, il nuovo Moto Razr è stato già sottoposto a un teardown completo che ci ha permesso di vedere in che modo gli ingegneri sono riusciti ad architettare gli interni e a far sì che la cerniera permetta di aprire e chiudere il display flessibile per centinaia di migliaia di volte.

Il primo passo per aprire il Moto Razr e dare un’occhiata agli interni è applicare un po’ di calore per far sciogliere la colla e usare uno strumento a leva che spinga lungo le piastre anteriore e posteriore.

Una volta dentro, PBKreviews (l’autore del teardown) ha proceduto a smontare metodicamente lo smartphone pezzo per pezzo. Innanzitutto il display che funge anche da antenna è stato rimosso dalla metà inferiore del telefono. Quindi la prima batteria è stata rimossa dalla metà inferiore del telefono, rivelandone una capacità di 1.165 mAh. Successivamente, tocca al motore della vibrazione, liberando lo spazio necessario per sollevare la scheda principale dal dispositivo.

Nascosti nella metà superiore del Moto Razr si trovano i connettori per il piccolo display esterno e il comparto fotografico. La fotocamera può essere facilmente rimossa allentando viti e connettori. Una volta che è stata estratta, il display pieghevole, sottile come un rasoio e la seconda batteria possono essere separati dal telaio e dalla cerniera. La seconda batteria ha una potenza nominale di 1.185 mAh, portando la piena capacità del Moto Razr a 2.350 mAh.

Guardare questo video teardown (dura 15 minuti) vale sicuramente la pena il tempo se siete interessati a vedere quanta ingegnosità è stata necessaria per portare sul mercato uno smartphone come il Moto Razr.

VIA  FONTE